A Iano Santoro il Premio Memorial “Giovanni Falcone 2017”

0
663

 

Roma – A Iano Santoro il Premio Memorial “Giovanni Falcone 2017”. «Nicolò Mannino Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale non ha tentennato nella scelta: il Premio Memorial “Giovanni Falcone 2017” per il settore manageriale va – dice Mannino – a Iano Santoro per il suo costante impegno a favore una cultura di tutela, sicurezza, riscatto e perché no, anche la bellezza del nostro territorio, tutte qualità che richiamano una splendida persona che ha dato vista a PISSTA realtà inconfutabile di servizio e serietà”. Il premio, voluto e creato dal Parlamento della Legalità Internazionale non porta solo la firma del presidente Nicolò Mannino ma anche quella di Maria Falcone, sorella del magistrato Giovanni Falcone ucciso dalla mafia ben venticinque anni fa. La cerimonia di consegna si è incastonata magicamente nell’occasione della convocazione nazionale nella Sala della Regina – Camera dei Deputati a Montecitorio. Affollata la sala, ma di tutto rispetto il tavolo di Presidenza, dove hanno preso posto il Generale di Corpo d’Armata Domenico Rossi, Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, il già ministro Rotondi. L’On. Catone, il giornalista Rai, Pino Nazio e non ultimo Nicolò Mannino – Presidente di questa bellissima realtà che è il Parlamento della Legalità Internazionale, ormai presente su tutto il territorio nazionale che porta avanti i veri valori della vita a partire dalla legalità, alla fratellanza alla solidarietà e all’accoglienza fraterna e disinteressata.   Commosso Iano Santoro che da Nicolò Mannino non ha ricevuto solo la prestigiosa pergamena ma anche l’abbraccio affettuoso ricco di gratitudine e di indiscussa ammirazione. L’applauso della platea è arrivato lungo e scrosciante mentre Nicolò Mannino precisa: “La gratitudine e il riconoscimento di un autentico impegno socio culturale in casa Parlamento della Legalità sono i pilastri portanti di ogni espressione esistenziale che vanno indirizzati non a chi dice ma a colui che “FA”.  Iano Santoro è un uomo ancor prima che un affermato manager di fama più che europea, che ha creduto in se stesso e nel bene della collettività dando consistenza e struttura alla realtà come PISSTA che merita essere conosciuta e condivisa nella logica di tutela e salvaguardia del territorio in ogni Comune del nostro Paese”. Iano Santoro ascolta commosso e da manager che sa quello in cui crede, si limita a ringraziare facendo trapelare la semplicità di un grande uomo che dal nulla ha dato vita a un “gigante buono”.  Nicolò Mannino dopo la proclamazione chiede al Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa, Domenico Rossi di consegnare lui la pergamena dove troneggia il sorriso di Giovanni Falcone e la scritta “gli uomini passano ma le idee restano”. Il Generale Domenico Rossi si dice ben lieto di mettere nelle mani di Iano questo prestigioso segno di riconoscimento mentre sarà andato indietro nel tempo quando lo scorso ventuno marzo nel Palazzo dell’Aeronautica – Casa dell’Aviatore – Nicolò Mannino e Iano Santoro hanno firmato un protocollo di intesa culturale. “Non esiste intesa culturale – conclude Nicolò Mannino – senza gratitudine e stima ecco perché questo segno di affetto al fraterno amico Iano va dato senza nessun tentennamento, certo che ogni manifestazione di affetto si consegna solo a chi porti nel cuore per aver contribuito a rendere più vero, più bello e solare questo mondo e Iano sia come uomo che come presidente di PISSTA questo lo incarna bene”». 

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo