Avevano abbandonato amianto nei cassonetti. Denunciate due persone

0
77
Il Comandante Vincenzo Messina
  1. Palermo – Nonostante fosse proibito stavano riversando tranquillamente materiale di amianto dentro un cassonetto dei rifiuti ma sono stati beccati dagli agenti della Polizia municipale. Si tratta
    di due operai sorpresi a scaricare in un cassonetto di via Adria che per legge non può contenere amianto. Ricordiamo che per smaltire l’amianto serve una procedura particolare fatta da personale di ditte specializate e quindi operazione costosa. I due, pensavano di ricolvere tutto scaricando nei cassonetti.

    Purtroppo per i due una pattuglia del servizio Tutela e
    Decoro Urbano transitava in quella zona con personale in abiti civili a bordo di autocivetta nella zona di via
    Parlatore/Noce. Qui gli agenti hanno sorpreso i due operai all’altezza di via Adria angolo con via Furitano.
    I due a bordo di una Panda stavano scaricando scatole di cartone dentro il cassonetto.

    Insospettiti, gli agenti riscontravano undici scatole di cartone ben
    sigillate, contenenti circa un metro quadrato di amianto, proveniente da dismissioni edilizie.

    Gli agenti hanno identificato i due operai, P.F. di
    60 anni e F.C. di 52 anni, sequestrando loro l’autovettura e successivamente sono stati denunciati per trasporto e abbandono illecito di rifiuti. I
    controlli continueranno giorno e notte nella zona, già oggetto di ripetuti abbandoni di rifiuti speciali e sede di una scuola elementare.

    Anna M.Azzarito