Operazione Pit-Stop

0
347

Denunciate 6 persone. I Carabinieri sequestrano due impianti demolizione auto completamente abusivi

Palermo – I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura Carabinieri di Palermo con il supporto dei Carabinieri della Compagnia Piazza Verdi, hanno sequestrato un’area dove si trovava un impianto non autorizzato per la demolizione di auto.

L’area posta sotto sequestro si trova in Viale Regione Siciliana Nord-Ovest, qui venivano giornalmente portati più autoveicoli, in alcuni casi, anche provenienti da furti. Gli automezzi venivano immediatamente smontati, da qui il nome dell’operazione, e una volta privati dei pezzi più facilmente commercializzabili, successivamente venivano “smaltiti” presso circuiti non sempre legali.

I gestori dell’impianto sono cinque palermitani: A. b., classe 1963, M. o. classe 1986, A. a., classe 1983, C. g., classe 1989 e L. a., classe 1990 erano sprovvisti di qualsivoglia titolo abilitativo all’esercizio delle attività ed operavano in spregio alla normativa vigente in materia ambientale.

Ai cinque sono contestasti i reati di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio di mezzi provenienti da furto e gestione illecita di rifiuti pericolosi e non.

Durante le operazioni i Carabinieri hanno rilevato, poi, la presenza di un’altra area prossima alla prima, anch’essa adibita quale impianto per la demolizione di autoveicoli.