Elezioni regionali. Lagalla incontra Martina Dlabajová, membro del parlamento europeo

0
329

Palermo Roberto Lagalla, insieme ad altri sostenitori del movimento Idea Sicilia, ha incontrato Martina Dlabajová, membro del parlamento europeo appartenente al gruppo ALDE e vicepresidente della Commissione per il controllo dei bilanci. Un pranzo informale cui hanno partecipato Enzo Palumbo, per la Fondazione Luigi Einaudi, Giovanni Mollica, Rete civica per le infrastrutture del Mezzogiorno e Maurizio Caserta, Presidente dell’Associazione Mediterraneo, Sicilia, Europa e professore di economia politica presso l’Università degli Studi di Catania.

 

In vista delle prossime elezioni regionali, si è discusso di Europa e soprattutto di quali siano le principali emergenze che, in Sicilia, richiedono una maggiore attenzione da parte del Parlamento europeo. 

 

In Sicilia, come in Italia in generale, si continua a parlare di Europa come di un soggetto estraneo e invece dovremmo sentirci tutti protagonisti dell’Europa. Manca una visione politica strategica in chiave europea e, anche in Sicilia, fa difetto la visione di ciò che essa potrà essere domani”– dice Martina Dlabajová. E aggiunge Roberto Lagalla: “Il rapporto con l’Europa è fondamentale per lo sviluppo della Sicilia, a condizione che la politica regionale ritrovi la strada di una chiara ed organica programmazione e si ponga con credibilità ed autorevolezza nel dialogo con le Istituzioni europee”. 

 

Nel corso dell’incontro si è parlato anche di occupazione giovanile, immigrazione e potenziamento infrastrutturale. La parlamentare europea avverte, in particolare, la necessità di un approccio diverso e innovativo al mondo del lavoro: “Aprirsi all’innovazione significa sfruttare la rete, le opportunità del lavoro a distanza, non avere paura del cambiamento e andare in questa direzione per essere competitivi. Per fare questo è indispensabile sostenere la mobilità in Europa, fondamentale soprattutto per una regione, come la Sicilia, geograficamente isolata e in evidente ritardo di infrastrutturazione”. 

 

È proprio in questa direzione che il movimento Idea Sicilia intende lavorare, al fine di valorizzare la posizione strategica della Regione come cerniera tra Africa ed Europa, permettendo al territorio di assumere un nuovo ruolo strategico nell’area mediterranea.