I Carabinieri arrestano due pusher

0
73
La droga nascosta sotto un cassonetto

Giuseppe Mirabile
Giuseppina Randazzo

 

Palermo – E’ il risultato dell’ultimo servizio antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Palermo Piazza Verdi.

Il primo ad essere arrestato in ordine temporale, Giuseppe Mirabile, 41 enne palermitano, volto noto agli agenti.

Nella serata di martedì scorso, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Palermo Piazza Verdi, impegnati in un servizio di osservazione in via Beati Paoli nel quartiere “Capo”, hanno notato l’uomo aggirarsi con fare sospetto nei pressi di un cassonetto dei rifiuti, decidendo di avvicinarsi e controllare cosa stesse facendo.

Pochi minuti dopo, Mirabile si avvicinava al cassonetto per poi abbassarsi e prelevare una busta di plastica da un piccolo cassetto posto al di sotto del contenitore per rifiuti. Intervenuti immediatamente i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato: 45 dosi di marijuana per un peso complessivo di circa 70 grammi, 5 dosi di cocaina per un peso di circa 2 grammi, 5 stecche di hashish dal peso complessivo di circa 7 grammi e la somma di 240 € provento dell’attività di spaccio.

Nella serata di mercoledì i Carabinieri della Stazione di Acqua dei Corsari e del Nucleo Operativo della Compagnia di Palermo Piazza Verdi, hanno effettuato un servizio antidroga in zona “Sperone” e precisamente in via Passaggio De Felice Giuffrida, luogo conosciuto per l’attività di spaccio.

Dopo alcuni minuti di appostamento, avendo notato uno strano via vai di giovani, sono riusciti ad individuare l’abitazione. Giuseppina Randazzo, casalinga palermitana classe 1969, incensurata, teneva in casa oltre 600 grammi di cocaina e la somma di 160 €, provento dell’attività di spaccio.

I due su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati arrestati e tradotti presso la casa circondariale di Palermo Pagliarelli in attesa di convalida.