Terrorismo a Barcellona: “Non ci fate paura”

0
1751
Il Prof.Nicolò Mannino con i ragazzi

 

Palermo – Terrorismo a Barcellona: “Non ci fate paura”. «Scusate se anche oggi disturbiamo le vacanze raggiungendovi con un articolo che può infastidire le ore di relax, ma proprio in queste ore ci sono famiglie che piangono i loro figli, nipoti, amici, vittime dell’ennesimo gesto caino, diabolico, terroristico dove nessun governo riesce a trovare quelle strategie per assicurare un po’ di serenità, di vacanza, di pace a quanti desiderano distrarsi e forse riposare dopo tanto lavoro.  Ancora sangue, ancora terrorismo, ancora pianto e dolore. Ancora cattiveria umana che varca i confini ma non coinvolge totalmente il “mondo” che accarezza gli animi, regala commenti più o meno vendicativi ma non si fa più nulla. Sdegno sì ma occorre fare sul serio. Non è solo un problema di convocare “di corsa” il comitato nazionale, locale, in seduta straordinaria per ridisegnare quelle misure di sicurezza che non bastano per assicurare un po’ di pace, non serve solo questo, bisogna agire con molta determinazione cercando di essere più tempestivi dei violenti, di chi non ha mai dato un senso alla propria vita e cerca di azzerare quella degli altri. Ai terroristi, ai violenti di turno, a chi non ha mai fatto i conti con i silenzi dell’anima bensì ha solo udito il grido del leone ruggente che porta nella gabbia del potere collocato negli abissi del cuore putrefatto e maleodorante, proprio a questi vogliamo dire con determinazione e chiarezza: “Non ci fate paura”. Assolutamente. Per voi suoneranno le campane dell’ira di Dio il quale sa benissimo ricordarci tramite i suoi ambasciatori “Dio è lento all’ira e grande nell’Amore”. L’ira di Colui che la tradizione ama definirlo “totalmente Altro”, esiste ed è presente, sa penetrare i cuori più induriti e scuotere le coscienze con i terremoti terrificanti dove tutto ciò che è potere, arroganza cattiveria, arrivismo e vendetta crolla in un batter d’occhio. Sì, noi “Non abbiamo paura”, non ci intimorisce l’uomo diabolico che si vende per una manciata di notorietà e di potere, tutto questo non ci appartiene e non ci affascina. Noi siamo per la vita, per la pace vera quella che inchioda i falsi proclamatori di pace, gli stessi che poi nel buio delle trattative si vendono per una manciata di successo. No, “Non ci fate paura” voi che all’amore preferite la vendetta e le cattiverie. “Non ci fate paura” voi che non sapete andare oltre la vostra ombra e tutto si gioca nel limite del vostro naso. “Non ci fate paura” venditori di morte, collaboratori e adulatori del male, voi che pur avendo un cuore non sapete cosa significa udirne i battiti. Noi crediamo nel dono della vita, nella forza della preghiera, nell’abbraccio forte e disinteressato. E come ebbe a dire don Tonino Bello “Voi sparate i vostri cannoni, noi suoneremo le nostre campane”. Le campane della vita seguiranno quelle dei rintocchi funebri che da Barcellona saranno udite in tutto il mondo e proprio a questo mondo vogliamo dire “Non avere Paura… L’amore vince sempre”. Il Parlamento della Legalità Internazionale “Non ha paura” ed è pronto a suonare le campane della speranza e della libertà da ogni surrogato di terrorismo che alberga nel cuore di chi trascina la vita e non sa assaporarne la bellezza». (Nicolò Mannino, Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale)

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo