Tamajo e Cimino:”Assessore Cracolici sbaglia e viola legge”

0
369

 

Nell’affidare servizi di assistenza agronomica e veterinaria ad Aia anziché ad Istituto Zootecnico

Palermo – “Appare strano che nonostante l’Istituto sperimentale
zootecnico per la Sicilia possa svolgere le azioni di selezione ed
assistenza tecnica agronomico-veterinaria, queste vengano delegate
dall’assessore all’Agricoltura Antonello Cracolici ad altro soggetto.
Sarebbe interessante conoscere i motivi che hanno portato ad affidare
tali servizi ad AIA, l’Ente responsabile unico del fallimento
dell’ARAS. A distanza di ben cinque mesi dall’incarico, l’AIA non ha
ancora provveduto ad erogare i servizi alle aziende zootecniche
siciliane, con notevoli danni economici a carico delle stesse, per la
perdita di genealogie, dei dati produttivi e degli eventi riproduttivi
dei soggetti allevati, che ne precludono l’iscrizione ai Libri
Genealogici e quindi con l’impossibilità di accedere ai premi previsti
dalla PAC dall’UE. È evidente che l’assessore Cracolici stia
disattendendo l’applicazione di una vigente norma della Regione
Siciliana ed andrebbe richiamato al rispetto della legalità”. Lo
affermano Edy Tamajo e Michele Cimino, deputati regionali di Sicilia
Futura.

D.S.