Santangelo:”Sequestro motopesca Anna Madre di Mazara Del Vallo. Chiesti chiarimenti al governo” Trapani – Il portavoce del Movimento

0
236
Santangelo, a sx, con il Presidente Al Sisi


Trapani – Cinque Stelle Vincenzo Maurizio Santangelo, dopo l’ennesimo episodio che ha visto il sequestro del motopesca “Anna Madre” del comparto marittimo di Mazara del Vallo, oggi alla riapertura dei lavori in Senato, depositera’ una interrogazione al Ministro degli affari esteri.
L’ultimo episodio risale infatti allo scorso sedici settembre che ha visto il motopesca mazarese subire un sequestro da parte di una imbarcazione tunisina in acque internazionali, sembra nel cosiddetto mammellone.
A parte l’operazione diplomatica che risulta esser stata avviata da Raimondo De Cordona che ha incontrato il ministro dell’agricoltura e della pesca Samir Taieb della Tunisia, per richiedere il rilascio dell’imbarcazione bloccata a sud di Lampedusa, in acque internazionali e ormeggiata nel porto di Sfax.

Il portavoce M5S Santangelo ha detto: “sembrerebbe che alla base del sequestro dell’Anna Madre, ci sia ancora una volta il contenzioso circa la zona di mare del cosiddetto «mammellone», ed è assurdo che i pescherecci siciliani ed in particolar modo quelli di Mazara del Vallo, debbano subire continuamente questi attacchi sol perché la Tunisia, considera ancora oggi la stessa: zona propria riserva di pesca.
Per questo ho chiesto dei chiarimenti al ministro e quali urgenti iniziative intenda adottare al fine di scongiurare che l’imbarcazione permanga nel porto di Sfax.
Oltretutto, visto il dispiegamento di forze navali militari nel mediterraneo, se quanto accaduto non sia stato registrato dalle stesse e non siano state attivate procedure di soccorso al motopesca Anna Madre.

Luca La Scala