Rimodulata l’apertura straordinaria delle chiese per la fruizione turistica

0
33
Federico Piccitto

Ragusa – Con apposito atto deliberativo, la giunta municipale ha rimodulato alcune date di apertura delle chiese inserite nel protocollo d’intesa per la fruizione turistica delle stesse, sottoscritto lo scorso aprile dalla Diocesi e dal Comune di Ragusa.

La rimodulazione è stata definita a seguito di un incontro tra padre Giuseppe Antoci, incaricato della Diocesi per i Beni Culturali, e l’assessore al Turismo Nella Disca, sulla base delle presenze turistiche registrate ed alla luce delle richieste avanzate dal Centro Commerciale Naturale Antica Ibla in considerazione dell’affluenza turistica prevista per gli ultimi tre mesi dell’anno. Sostanzialmente sono stati eliminati 13 giorni feriali di apertura straordinaria del mese di dicembre in favore dell’apertura straordinaria in altrettanti giorni delle medesime chiese a copertura dei week-end di ottobre e della prima settimana di novembre.

Questa rimodulazione delle aperture straordinarie, specie di alcune chiese inserite nel protocollo che in alcuni giorni feriali hanno registrato presenze irrisorie – sottolinea l’assessore al turismo Nella Disca – ci consente di ottimizzare la fruibilità, offrendo un servizio più efficace ai tanti turisti che verranno nei prossimi week-end a visitare il nostro territorio”.