San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti

0
199


Siracusa – “Voi giornalisti avete la missione di formare. Dovete essere testimoni della dolcezza dell’amore  di Dio”. Lo ha detto rivolto ai giornalisti l’arcivescovo di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo,
presiedendo la celebrazione eucaristica di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti.
La messa è stata concelebrata, al Santuario della Madonna delle Lacrime, dal rettore del Santuario,  don Aurelio Russo, e dal consulente ecclesiastico dell’Ucsi di Siracusa, don Giuseppe Lombardo.
“San Francesco di Sales è un Vescovo ricordato per la sua bontà, per la sua serenità di vita, che irradiava agli altri – ha detto l’arcivescovo -. E dava testimonianza di questo mistero che è l’amore di Dio. Si fece tutto a tutti nella carità apostolica pur di portare a tutti il Vangelo di Dio, il Vangelo
della salvezza. Noi possiamo imitare questo suo esempio e vivere anche noi la testimonianza della carità. Dobbiamo testimoniare nel servizio ai fratelli la dolcezza dell’amore di Dio. La bontà del Signore ci raggiunge in maniera misericordiosa. La dolcezza dell’amore di Dio deve sempre
caratterizzare le nostre relazioni con il prossimo, per dare esempio concreto dell’amore di Dio.
Per costruire una civiltà dell’amore. Ciascuno di noi, per le proprie competenze, per le responsabilità che ha in ambito familiare e nella professione, dove ci troviamo a vivere, dobbiamo  essere sempre testimoni della dolcezza dell’amore di Dio”.
Presenti alla celebrazione il segretario dell’Ordine dei giornalisti, Santo Gallo; il segretario provinciale dell’Assostampa, Prospero Dente; e il consigliere nazionale dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana),
Salvo Di Salvo.