Tenta di nascondere cocaina nella buca delle lettere, arrestato dai “Falchi” della Polizia di Stato

0
179

 

Palermo – La Polizia di Stato ha arrestato un malvivente palermitano di 31 anni, Sampino Salvatore, del quartiere Zisa, sorpreso nella flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto è stato effettuato dai “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile, impegnati nel pattugliamento in chiave preventiva all’interno del quartiere della Zisa.

Il passaggio della pattuglia di agenti, in incognito perchè a bordo di un mezzo non recante le insegne della polizia, ha fatto registrare un sospetto conciliabolo tra due giovani ed ha convinto i poliziotti che di lì a poco si sarebbe potuto concretizzare uno scambio “denaro-stupefacente”.

I poliziotti si sono appostati a breve distanza ed hanno notato come uno dei due giovani, Sampino, si recasse all’interno di un vicino androne condominiale e ne uscisse con un involucro in mano, subito ceduto all’interlocutore.

La successione degli eventi imponeva ai poliziotti di intervenire e fermare pusher ed acquirente, quest’ultimo poco dopo essersi liberato dello stupefacente, lasciandolo goffamente cadere per terra.

Un’ accurata ispezione nell’androne condominiale avrebbe consentito di rinvenire in una cassetta delle lettere riconducibile al Sampino, perché aperta con una chiave trovatagli addosso, altre due dosi di stupefacente.

Alla luce di quanto accertato Sampino è stato tratto in arresto.