In autostrada la Polizia di Stato ferma furgone con 126 chili di droga

0
121

Palermo – La Polizia di Stato, nel corso dei consueti servizi di controllo preventivo in ambito autostradale, con particolare riferimento alla A/20 Palermo-Messina, nei pressi dei caselli autostradali di Buonfornello, ha fermato un autocarro “Fiat Ducato”, proveniente dal capoluogo siciliano.

Alla guida del veicolo Mattera Enrico 34enne napoletano, con precedenti specifici in materia di stupefacenti, il quale durante l’accertamento, mostrando evidenti segni di insofferenza, non è riuscito a dissimulare uno stato di tensione e nervosismo.

Sul cruscotto dell’abitacolo gli agenti della Polizia Stradale – Sottosezione Autostradale di Buonfornello hanno notato, inoltre, un biglietto attestante l’avvenuto imbarco di Mattera con il furgone dal porto di Napoli la sera di sabato e l’arrivo, al porto di Palermo nella mattinata di domenica. Insospettiti, hanno deciso di approfondire il controllo, estendendolo anche al mezzo, all’interno del quale hanno peraltro rilevato un forte ed inequivocabile odore di stupefacenti.

Mattera è stato, pertanto, accompagnato presso gli uffici di Polizia, dove il suo veicolo è stato sottoposto ad un accurato controllo.

Nel corso della perquisizione, all’interno di un vano appositamente ricavato sotto i sedili passeggeri, alle spalle del posto guida, gli agenti hanno così rinvenuto circa 126 kg di sostanza stupefacente del tipo Hashish, suddivisa in numerose confezioni.

Alla luce di quanto accertato, Mattera Enrico è stato tratto in arresto per il reato di trasporto e detenzione di sostanza stupefacente e, dopo gli adempimenti di rito, condotto presso la Casa Circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese.