Concetta Italia ufficializza candidatura a Sindaco di Mascalucia

0
1337

 

 

«Fuori dalle logiche di partito per riavvicinare l’istituzione comunale ai cittadini»

Mascalucia (CT) – Sicurezza ambientale e sociale, tutela delle fasce deboli, efficienza amministrativa: sono queste le basi programmatiche da cui parte il progetto di Concetta Lucia Italia per il governo della città di Mascalucia. «Ho scelto di candidarmi alla carica di primo cittadino per spirito di servizio nei confronti della mia comunità. La mia candidatura non nasce in seno alle segreterie di partito – ha precisato – e a questa decisione sono arrivata grazie alle sollecitazioni ricevute da tanti cittadini che ormai da troppo tempo attendono risposte concrete alle loro istanze». Avvocato del foro di Catania e patrocinante in Cassazione ha ricoperto dal 2004 al 2006 il ruolo di assessore tecnico della Giunta comunale, occupandosi successivamente di gestione ambientale: «Il mio partito si chiama Mascalucia – ha ribadito – e la lista che mi sostiene sarà composta da esponenti della società civile, da professionisti e da lavoratori, una trasversalità che nasce proprio dalla voglia diffusa di mettere in campo un progetto amministrativo che sia capace di riavvicinare l’istituzione comunale ai cittadini. Ho sempre cercato di mettere le mie competenze a disposizione del territorio, con il quale ho un legame molto forte – ha continuato – raccolgo quindi la sfida con l’obiettivo di rendere Mascalucia una città moderna e vivibile».

«Desidero che i cittadini comincino a credere nel riconoscimento dei propri diritti come principio di legalità e non come favore concesso dal politico di turno. Le promesse elettorali lasciano il tempo che trovano mentre chi amministra ha il dovere e l’obbligo di risolvere i problemi dei cittadini e degli operatori economici che quotidianamente lottano per la sopravvivenza: la priorità è affrontare le questioni irrisolte di ogni zona della nostra città. Mascalucia ha bisogno di un sindaco disponibile all’ascolto e sempre alla ricerca del confronto, ma allo stesso tempo – ha concluso – determinato a compiere scelte importanti per il bene comune».