“Le trasformazioni della giustizia amministrativa: attualità e ruolo del Cgars” Miccichè: “Il Cgars unico esempio di Corte amministrativa di appello in ambito regionale”

0
125

Palermo – “Le trasformazioni della giustizia amministrativa: attualità e ruolo del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana” è il tema del convegno che si terrà questa mattina dalle 9,30

a Palazzo dei Normanni (sala Mattarella).

Sono previsti gli interventi del presidente del Consiglio di Stato, Alessandro Pajno, della presidente del Cga, Rosanna De Nictolis, di Salvatore Raimondi, dell’associazione Avvocati amministrativisti, Francesco Greco, presidente dell’Ordine degli avvocati di Palermo, Calogero Ferlisi, presidente del Tar, Girolamo Rubino, della Società italiana avvocati amministrativisti, Carlo Deodato, presidente assegnato della sezione giurisdizionale del Cga, e ancora di magistrati amministrativi e professori universitari. A fare gli onori di casa, il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè. Porterà un saluto anche il presidente della Regione, Nello Musumeci.

Un’occasione per riflettere sul ruolo del Cga in Sicilia, che è “corte” di appello per le sentenze e le ordinanze emesse dal Tar, ma anche organo di consulenza del governo regionale. Verranno anche affrontati temi specifici del contenzioso davanti al giudice amministrativo, quali i pubblici appalti, la recente riforma nazionale e regionale degli stessi e le informative antimafia.

Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana – sottolinea il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè – è un modello unico nell’ambito della giustizia amministrativa in Italia, essendo unico esempio di Corte amministrativa di appello in ambito regionale. Una prerogativa prevista dal nostro Statuto speciale che, dopo 72 anni necessita di una profonda revisione. Ma dovrà rimanere caposaldo dell’Autonomia, il Consiglio di giustizia amministrativa che in Sicilia svolge le funzioni del Consiglio di Stato. Sentenze e pareri del Cga, spesso, hanno contribuito a migliorare la giustizia amministrativa del Paese”.

Un convegno organizzato dall’Assemblea regionale siciliana, dalla Fondazione Federico II e dal Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione siciliana.