Acqua putrida e liquami in strada. “Qui è una vera fogna a cielo aperto”

0
396
Nicola Arduino, Coordinatore Forza Italia alla Quarta Circoscrizione

 

Palermo – I residenti di via Ponticelli quartiere di Boccadifalco,  esasperati per le condizioni igieniche e i cattivi odori causati dallo sversamento in strada dei reflui. Il problema legato ai tombini e alle condotte intasate della zona di Piano Geli – San Martino delle scale comune di Monreale.

Un piccolo torrente di acqua torbida e di liquami che invadono le strade e lambiscono le abitazioni. E i disagi e l’allarme igienico e ambientale che cresce nell’area a ridosso della zona dei Ponticelli di Boccadifal, . con i residenti che da tempo sono costretti a convivere con cattivi odori, strade letteralmente allagate e condizioni igieniche al limite della decenza.

Il tutto, a quanto lamentano in particolare ora con forza gli abitanti di via ponticelli  nell’indifferenza più totale delle istituzioni preposte alla risoluzione della problematica, per altro ben nota ai vari uffici di competenza del comune di Monreale, della Asl e dell’Acquedotto.

Un rimpallo di responsabilità scrive Nicola Arduino, coordinatore di Forza Italia alla Quarta Circoscrizione e competenza di intervento tra i vari enti che ormai,  a detta sempre degli stessi residenti, sfiduciati ed esasperati, sembrano solo infastiditi delle continue segnalazioni e dal coinvolgimento del proprio ufficio per affrontare e risolvere la questione

 Il nocciolo della questione è presto detto. E’ accaduto, e accade sovente, che le strade tra via piano gelo Monreale – e via ponticelli Palermo, vengano letteralmente invase da acqua putrida,reflui e liquami rivenienti da alcuni tombini della fognatura collegati con alcuni palazzoni delle case che  si affacciano su piano geli Monreale.

Ph:Nicola Arduino, Coordinatore Forza Italia alla Quarta Circoscrizione