“Grazie Carabinieri”. Arrestato topo d’appartamento e recuperata gran parte della refurtiva

0
63

Palermo – I Carabinieri della Stazione Oreto hanno arrestato nella flagranza del reato di furto in appartamento in concorso, La Rosa Francesco, nato a Palermo, classe 1984, ivi residente.

I Carabinieri hanno fermato La Rosa, dopo un breve inseguimento a piedi, subito dopo essersi lanciato dal balcone dell’abitazione, in via Perez, al primo piano, con la refurtiva rubata nell’appartamento e custodita, parte in una busta di plastica tenuta in mano e parte nelle tasche dei pantaloni. 

La refurtiva consisteva in  vari oggetti in oro quali collane, bracciali, spille ed anelli, del valore di circa 5.000,00 euro.

Il giovane si sarebbe introdotto nell’abitazione in pieno giorno, attraverso una porta finestra, profittando dell’assenza della proprietaria.

Un altro, verosimilmente, complice del La Rosa che, si trovava in strada, è riuscito a darsi alla fuga prima dell’arrivo dei Carabinieri.

I Carabinieri hanno, poi, rinvenuto proprio sotto l’abitazione depredata, il ciclomotore, utilizzato dal La Rosa con poggiata sulla sella una busta in plastica contenete un piede di porco ed un cacciavite di grosse dimensioni.

Dentro il vano della sella vi erano poi due paia di guanti, un fascia collo ed un un coltello da cucina. Materiale idoneo insomma per commettere il furto ed a tal proposito posto sotto sequestro.

Quanto recuperato è stato riconsegnato alla legittima proprietaria che ha ringraziato la Benemerita riferendo che quegli oggetti rubati oltre che un valore economico avevano un grande valore affettivo.

La Rosa Francesco è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di essere tradotto al Tribunale di Palermo per il rito per direttissima.

Dopo la convalida dell’arresto ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Sono tutt’ora in corso le indagini per identificare il presunto complice.