Scuole e maltempo, «nessun crollo. Stop agli allarmismi»

0
62

Danni al controsoffitto della scuola rodari. Disposti interventi di impermeabilizzazione del solaio

Gravina di Catania (Ct) – Il sindaco Massimiliano Giammusso con una nota rende noto che a seguito della segnalazione fatta dai collaboratori del dirigente scolastico per alcuni danni verificatisi all’interno dell’Istituto Gianni Rodari in via San Paolo, è stato effettuato un sopralluogo al fine di verificare le condizioni della struttura: «Nonostante l’allarmismo creato da alcune voci incontrollate desidero rassicurare i cittadini che non è avvenuto alcun crollo del tetto della scuola – ha commentato il primo cittadino – alle 7.40 i tecnici comunali accompagnati dal vicesindaco Rosario Condorelli si sono recati sul posto e hanno rilevato la caduta di due pannelli di cartone pressato dal controsoffitto del salone del piano terra. Dal verbale redatto – ha continuato – che è stato recepito anche dai Vigili del fuoco presenti, si evince che la causa è da addebitare a delle infiltrazioni d’acqua provenienti dal solaio di copertura verosimilmente dovute al manto di impermeabilizzazione degradato. In via precauzionale l’area è stata interdetta all’accesso in attesa di verifiche più accurate. In tre aule del primo piano sono state riscontrate inoltre macchie d’umidità sul soffitto, anch’esse causate da infiltrazioni d’acqua che durante gli eventi meteorici del fine settimana sono chiaramente aumentate. I solai sono stati verificati e non si sono riscontrate condizioni pregiudizievoli per l’utilizzo delle aule in questione. Per la risoluzione dell’inconveniente abbiamo disposto il ripristino del manto di impermeabilizzazione del solaio. La sicurezza delle strutture scolastiche è un obiettivo che ci siamo prefissi sin dal momento del nostro insediamento – ha concluso il primo cittadino – come testimonia la conferenza dei servizi convocata prima dell’inizio dell’anno scolastico proprio per fare il punto della situazione e pianificare gli interventi più urgenti. Per questo abbiamo sempre un contatto diretto con i dirigenti scolastici e invito i cittadini a utilizzare i canali istituzionali per segnalare eventuali disservizi o situazioni di disagio».