L’ecomostro sul mare di Bagheria. Carolina Varchi (FDI),”il M5S si schieri:affarismo o ambientalismo?”

0
79
Carolina Varchi deputato nazionale FDI

 

Bagheria (Pa) – “L’ecomostro di Bagheria, che ho visitato è uno scempio: il Movimento Cinque Stelle è chiamato a prendere posizione in merito, senza ambiguità”: lo afferma la parlamentare nazionale di Fratelli d’Italia Carolina Varchi , intervenendo sulla vicenda che vede coinvolto il primo cittadino Patrizio Cinque in qualità di socio di una srl che ha acquistato il bene.

È legittimo chiedersi – afferma Varchi – se i grillini perseguano le istanze dell’ambientalismo, delle quali hanno sempre affermato di essere sostenitori, o se siano piuttosto dediti all’affarismo: i bagheresi, e tutti i loro elettori, hanno il diritto di saperlo”.

Oltre al sindaco, l’acquisto vedrebbe coinvolta la deputata nazionale pentastellata Caterina Licatini, componente della Commissione Ambiente e Territorio.

Al di là della liceità dell’operazione, sulla quale solo gli organi competenti possono esprimere un giudizio – sottolinea l’onorevole Varchi – l’acquisto dell’ecomostro è un’azione da stigmatizzare sotto il profilo dell’opportunità politica, perché rivela un’inquietante commistione tra interessi di natura privata e ruoli istituzionali”.

Non c’è solo Bagheria nell’agenda della parlamentare di Fratelli d’Italia, impegnata nel corso del fine settimana in una serie di incontri nel territorio palermitano e nisseno.

Varchi, ieri pomeriggio ha inaugurato la propria segreteria politica a Palermo in via Gabriele Bonomo 4, è stata ospite, della Sagra del Ficodindia a Roccapalumba: un’attenzione, quella verso le tipicità locali, che l’onorevole ha più volte manifestato nell’ambito di un più vasto progetto di valorizzazione delle eccellenze e delle specificità agroalimentari provenienti dalle filiere corte che vede in prima linea il partito anche a livello nazionale.

La deputata ha anche incontrato i pescatori di Porticello, nel palermitano, per un confronto sulle problematiche del settore ittico e la salvaguardia delle produzioni territoriali.