“Politica civica e corretta informazione”. Dichiarazione sindaco di Trapani al M5S

0
88
Trapani vista da Erice

 

 

TrapaniRiportiamo una nota di risposta di Giacomo Tranchida, sindaco di Trapani in risposta alla Consigliera comunale del M5S Francesca Trapani. Se le informazioni devono essere veritiere è altrettanto giusto che il compito di un giornale è innanzitutto di essere neutrale rispetto alla notizia ma anche promuovere un contraddittorio tra gli opposti in modo che chi legge possa mediare tra le due fonti. Per questo siamo pronti ad accogliere anche la versione della Consigliera Trapani che pubblicheremo.

Ida Cangemi

Giacomo Tranchida

Registro l’ennesimo gratuito attacco dalla Signora Francesca Trapani, portavoce Consigliera 5 Stelle.

In “privato” dall’ipocrito fare ammiccante, in pubblico, piagnucolante, vacua e falsa.

Piagnucolante, nel lamentare le mancate risposte alle diverse interrogazioni. Invero evase, con debito documentale e riferimenti normativi, nonché con la riconfermata disponibilità di approfondimenti presso i competenti uffici comunali.

Vacua, come su talune delle questioni/interrogativi posti al pari di proposte avanzate.

Falsa, nei comportamenti politici – istituzionali: a parole a difesa dei cittadini, nei fatti sfacciatamente e deliberatamente contro.

Un esempio per tutti? La paradossale contrarietà alla manovra di bilancio*** che lo scorso agosto ha portato, su proposta della mia Giunta, la maggioranza consiliare voluta dai cittadini trapanesi a stanziare ben 6.500.000€ in opere e servizi per provare a rilanciare Trapani abbandonata a fanalino di coda dalle precedenti gestioni commissariali e politiche.

*** ..dal NUOVO stanziamento 2018 a titolo 1’ sulla spesa corrente per 366.000,00€ (marketing territoriale ..denegato dalla pregressa gestione commissariale), oltre 277.000,00€ (con la mensa puntuale ad inizio anno scolastico, idonei stanziamenti per i trasporti scolastici e studenti nonché per i disabili presso centri di riabilitazione, adeguamenti a copertura di servizi diversi in favore dei portatori di handicap).

Inoltre la suddetta manovra ha pianificato a titolo 2’ la sua azione programmatica nel campo degli investimenti, per la realizzazione di azioni e opere come segue:

A) pubblica illuminazione – efficientamento energetico : 200.000,00€

interventi atti a manutentere impianti spenti o disattivati (in particolar modo nelle

frazioni) prevedendo la ricollocazione di nuovi anche a mezzo pannelli solari

B) attrezzature e impianti per attività culturali e pubblico spettacolo : 150.000€

acquisto di attrezzature diverse (palco, sedie, transenne, gazebo, gruppi, etc)

anche a supporto delle Associazioni impegnati nelle attività artistiche e culturali

promosse da e nel territorio

C) incarichi professionali per redazione di strumenti strategici: PUMS – PUDM – PAES:

150.000€ indispensabili per accedere ai necessari finanziamenti comunitari

  1. manutenzione straordinaria Scuole : 500.000,00€

E) manutenzione straordinaria Impianti sportivi : 500.000,00€

F) manutenzione straordinaria Palazzetto dello Sport / Piazzale Ilio : 350.000,00€

G) manutenzione straordinaria infrastrutture stradali, canali e cunette nelle frazioni :

per 500.000,00€ e per la città ulteriori 500.000,00€

H) manutenzione straordinaria servizio idrico e pianificazione frazioni : 450.000,00€

  1. manutenzione straordinaria impianti depurazione e completamento sistema fognario Mokarta : 250.000,00€ oltre 26.000,00€ per incarichi profli/ progetto V stralcio e contestuale avviamento lavori IV stralcio per Villa Rosina

  1. manutenzione straordinaria per riapertura e fruizione pubblica della Casina delle Palme e della Sala Perrera, oltre manutenzione solai Lazzaretto per circa 275.000,00€

M) manutenzione straordinaria alle coperture / tetto del palazzo comunale e contestuale rifunzionalizzazione del 3 piano, per 350.000,00€

N) trasferimenti per riattivazione teatro Tito Marrone per 150.000,00€

O) interventi straordinari di arredo urbano per 50.000,00€

P) co-finanziamento di 28.000,00€ per manutenzione straordinaria e potenziamento impianto di video sorveglianza (finanziamento a concorso per circa 550.000,00€).

Scrivevamo, insieme al Presidente del Consiglio comunale Guaiana, trattasi di una prima risposta alle emergenze economiche (marketing turistico) e sociali (scuola disabilità e sport) oltre che quelle infrastrutturali per migliorare la qualità della vita cittadina, tanto in citta’ quanto nelle frazioni da sempre dimenticate, restituendo dignità ad alcuni monumenti e luoghi simbolo della città, predisponendo strumenti di pianificazione indispensabili per conseguire finanziamenti.

Siamo consapevoli – continuavamo – che tanto ci sta da fare e che ancora dobbiamo fronteggiare gli arretrati dell’emergenza spazzatura e scerbatura, ma al contempo abbiamo il dovere d’iniziare il percorso della difficile rimonta e rimettere in moto la città di Trapani su tutti i fronti”.

A tanto si aggiunga l’emergenza “fogne intasate da detriti”, sottaciuta dagli uffici e in corso d’opera scoperta alla 1 pioggia, in assenza di un ufficio di Protezione Civile.

Le pezze poste in essere nel cuore dell ‘estate per restituire la spiaggia di Marausa alla sua fruizione collettiva, garantire spiagge sicure e un po’ più pulite (eliminando l’inquinamento fognario, tanto al Cavallino Bianco come sul versante sud di Torre Ligny), oltre al salvataggio delle eritrine e rimozione delle prime datate sparse transenne.

Di contro la candidatura a manifestazioni sportive e culturali di caratura nazionale ed europea oltre al bando per il social housing e poi lo sblocco per i primi contratti (soffolta / mura di tramontana) e iniziò lavori pubblici (Coni, manutenzione stradale ..e a breve di tanto altro). Al pari, finalmente, la firma per l’avvio del servizio di raccolta rifiuti porta a porta ai primi del prossimo anno, mentre ci si scaricava addosso la penalizzante e costosissima ordinanza del Presidente della Regione sui rifiuti con discarica satura.

Ecco, rispetto a tanto, la Consigliera Trapani, contraddistintasi nel vacuo essere, pensa di sfregiare la mia faccia (mortificando il lavoro della mia Giunta, degli uffici comunali e di molti dipendenti, alcuni ormai stremati) con slogan ironici e denigratori.

La più nota CasaPound ed i killer FB a seguito – vicenda nave diciotti, etc – hanno fatto di peggio sulla mia persona ? Non mi aspettavo di certo, ieri, la solidarietà della Di Trapani, ma non pensi la stessa che nel mio mandato sia debito istituzionale porger sempre l’altra guancia.

Contenta così di esistere ? Ad ognuno le sue soddisfazioni ..d’altronde i grilli, com’è noto passano sempre il loro tempo a far cri – cri e si magnificano nei loro ..salti.

Le formiche, invece lavorano incessantemente e senza risparmiarsi fatiche, giorno dopo giorno producono fatti – nonostante tanti e tutto – anche piccoli ma significativi.

Tanto ci sta da fare per riconquistare posizioni perdute (e riconquistare risorse finanziare scippate dal governo nazionale 5 stelle della Di Trapani – Santangelo & Di Maio, come nel piano periferie per il progetto di riqualificazione della Tonnara Tipa) e restituire dignità alla città di Trapani. Questo il mandato fiduciario ricevuto dai cittadini trapanesi e questo deve essere il nostro (mio, innanzitutto) primo impegno per rilanciare Trapani.

L’invito al pari ai Consiglieri comunali tutti della maggioranza – di molti, encomiabile la propulsione di idee e azioni a sostegno e supporto dell’attività della Giunta – a perdere meno tempo in schermaglie grillesche e polemiche politiche che trascendono sul personale, diversamente a concentrarsi sui problemi veri della città, che sono tanti e che non si possono risolvere a colpi di bacchetta magica, ma con l’azione corale e lo sforzo unitario.”

Giacomo Tranchida

Sindaco di Trapani