No al Decreto Sicurezza di Salvini Pd tra i firmatari dell’ordine del giorno

0
32

 

Palermo – Il gruppo del Partito Democratico al consiglio comunale di Palermo ha firmato l’ordine del giorno, approvato da Sala delle Lapidi, con cui si impegna il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando a chiedere al Ministro dell’Interno e al Governo di sospendere in via transitoria gli effetti dell’applicazione del Decreto Sicurezza e di iniziare un confronto con i Comuni sulle ricadute del Decreto Legge approvato dal governo.

I consiglieri Rosario Arcoleo, Francesco Bertolino, Dario Chinnici, Carlo Di Pisa e Giovanni Lo Cascio, sottoscrivendo questo atto di indirizzo, desiderano manifestare tutta la loro preoccupazione sugli effetti che questo Decreto produrrà nell’atto pratico: solamente a Palermo decine di minori, passando alla maggiore età, saranno costretti a uscire dai percorsi di accoglienza finora garantiti, con il solo risultato di abbandonare qualsiasi azione di reale integrazione.

Dalla città della ‘Carta di Palermo’ – affermano i consiglieri – non si poteva non condividere quest’atto già approvato da altre città italiane. Ci auguriamo che queste prese di posizione di molti comuni italiani possano far riflettere il Governo sui pessimi e pericolosi risultati che questo decreto porterà”.