“Un augurio per un 2019, ricco di speranza” Salvatore Sardisco scrive cosi…

0
510

Salvatore Sardisco

Monreale (PA) – “Un augurio per un 2019, ricco di speranza” Salvatore Sardisco scrive cosi… «Poche ore ancora e il 2018 passa nell’archivio della storia. L’alba del 2019 fa intravedere la sua luce di “speranza” e proprio su questo tema il vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Salvatore Sardisco, ci offre una saggia riflessione per un “Augurio” che arrivi a tutti specie alle famiglie provate dalla disoccupazione, dal dolore, da una delusione, da un silenzio che diventa macigno. A conclusione di un intenso anno di attività culturale in diverse regioni d’Italia, tra conferenze, incontri dibattito da Montecitorio alle grandi platee scolastiche e tutte con quell’armonia dove i protagonisti sono i giovani. “A ciascuno di voi – dice Salvatore Sardisco – indirizzo un augurio di serenità e di pace. Il nuovo anno che ormai è dietro l’angolo porti nelle nostre famiglie e in ogni angolo del mondo un abbraccio di sorrisi e un inno che faccia udire al nostro animo la presenza di Dio che accompagna ogni attimo della storia di ogni creatura. Un messaggio privo di confezione regalo – precisa Salvatore Sardisco – lo indirizzo ai giovani, ai nostri figli, a chi cerca un mondo più umano e più vero e spesso si accorge che l’arroganza e il bullismo oscurano il cielo che sta sopra di noi. Cari giovani ritornate a quella semplicità che avete respirato fra le mura di casa. Guardatevi negli occhi dei genitori e ritornate a sognare un futuro ricco di pace, fratellanza e amore alla vita come una volta facevate fra le braccia di papà e mamma. Amatevi e provate a sognare alla grande. Non temete il buio: più è oscuro più bella sarà l’alba che frantumerà ogni notte. Cari giovani – sottolinea Salvatore Sardisco – riappropriatevi della famiglia, fate della scuola una palestra di vita e riscoprite nel vostro animo la presenza tenue e inconfutabile di Dio. Amatevi amandolo”. E poi ai genitori: “A noi il compito di tracciare sentieri di certezze e progetti di vita – conclude Salvatore Sardisco – Questo 2019 ci veda uniti famiglia/scuola/movimento culturale per non lasciare i nostri figli, i nostri giovani, in balia di falsi paradisi artificiali dove il nulla sembra tutto e la fede solo un’utopia. Riaccendiamo nelle nostre famiglie – conclude il vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale – la fiamma del dialogo, il lume del confronto, la semplicità nel proporre cammini che si intrecciano tra determinazione, coraggio e tanta buona volontà. A noi non è chiesto di cambiare il mondo ma di vivere nel mondo come Ambasciatori di speranza e di luce”. Un augurio incisivo questo del vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale che arriva al cuore e parla ai silenzi di chi attende una parola di  vita».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo