Il plauso dell’Assessore regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale Lagalla al Parlamento della Legalità Internazionale

0
533

Monreale (PA) – Il plauso dell’Assessore regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale Lagalla al Parlamento della Legalità Internazionale: “Un movimento credibile che promuove cultura di vita”. «Chiudere un intenso anno di attività culturali vissute con gioia e tanto zelo sia a Monreale che in diverse città d’Italia, non può che ricevere un plauso da chi – come l’Assessore Regionale dell’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Sicilia Roberto Lagalla – ha indirizzato al Parlamento della Legalità Internazionale parole di affetto, stima, ammirazione ricche di incoraggiamento per continuare quanto intrapreso principalmente nel mondo giovanile e scolastico. Il plauso è stato manifestato durante il “Gran Galà della Cultura e della Solidarietà” celebrato a Monreale presso “il Giardino degli Aranci” alla presenza di un folto numero di docenti, della Dirigente Scolastica Beatrice Moneti, coordinatrice culturale nazionale delle iniziative che riguardano il Parlamento della Legalità Internazionale, uomini delle forze dell’ordine, di esponenti del mondo della sanità, imprenditori, genitori e persino una delegazione di docenti e amici arrivati da Messina per vivere una serata magica ricca di riflessione e di speranza e pace con la splendida Greta Cacciolo, vincitrice dello Zecchino d’Oro nel 2015. A dare il benvenuto ai presenti e all’Assessore Roberto Lagalla ci hanno pensato Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco i quali hanno incassato un messaggio di stima dall’Assessore Lagalla che ha precisato: “Partecipo sempre con affetto e ammirazione agli appuntamenti del Parlamento della Legalità Internazionale poiché ne condivido il cammino culturale ricco di sani valori umani e cristiani volti a dare ai nostri studenti un messaggio di vera educazione alla legalità e cittadinanza attiva”. A tal proposito, l’Assessore Lagalla ha ricordato l’iniziativa “Assessore per un giorno”, rivolta agli alunni e alunne della scuola (dalla terza media sino al secondo anno delle superiori) col supporto del Parlamento della Legalità Internazionale. Una foto con un gruppo di docenti ha salutato la notizia e a tutti è stato omaggiato il calendario del 2019 impreziosito dalle foto con Papa Francesco, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Questore di Palermo e gli studenti, tutti scatti fotografici che documentano eventi e fatti, vissuti per dare voce al linguaggio della bellezza e della legalità, perché “Le parole affascinano ma i fatti convincono”».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo