Lavoro e Diritti

0
60

 

Rivista sindacale e dei diritti dei cittadini a cura dell’avvocato Aurelio D’Amico

Bagheria (Pa) – Sindacato C.I.I.S.A. : L’attività lavorativa prestata dal vigile urbano – assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali – in genere – attività protette – lavoro prestato dal vigile urbano addetto, a piedi, alla viabilità stradale – inclusione – fondamento

L’attività lavorativa prestata dal vigile urbano addetto, a piedi, alla viabilità stradale rientra tra le attività protette dall’assicurazione generale contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, dovendosi riconoscere un carattere meramente esemplificativo all’elencazione contenuta nell’art. 1, terzo comma, del d.P.R. n. 1124 del 1965 (che considera il lavoro sulle strade intrinsecamente pericoloso e sottopone all’obbligo assicurativo le persone, ivi indicate, addette ai lavori stradali senza ausilio di macchine mosse dalla persona stessa) e dovendosi considerare che il rischio della strada grava sul vigile urbano “viabilista” in misura almeno uguale che sul vigile “automobilista” (e in maniera diversa che sul comune cittadino), sì da configurarsi anch’esso come di natura professionale e suscettibile, pertanto, della tutela antinfortunistica, in virtù del principio generale secondo cui a parità di rischio infortunistico deve corrispondere parità di tutela. Corte Cassazione, Sez. Lavoro, del 20 novembre 2002, Sent. n. 16364

Mastro Isidoro Fornaio : I° Classificato a Partinico nella Saga Mille e piu’ Sfincioni

Lo Sfincione Bagherese vince a Partinico nella Saga Mille e piu’ Sfincioni. Un successo di pubblico ed un eccellente giudizio sullo sfincione di Mastro Isidoro. Isidoro Mancino inizia da giovanissimo come garzone di forno, con un grande desiderio di crescere nel lavoro, fino a quando diventa titolare del proprio forno a cui collabora il figlio Michele. Lo sfincione fatto secondo le vecchie tradizioni e con le vecchie ricette di una volta. Ma, le vigilie delle feste, il forno di mastro Isidoro si riempie di persone “per cunzare il loro sfincione “ e tutto quel giorno è un tripudio di colori e di profumi, con quella gioia di vita paesana, dove la gente porta gli ingredienti e costruisce il proprio sfincione, tra una risata ed un pettegolezzo con Mastro Isidoro a capo della festa.

Ma, a Partinico lo sfincione di Mastro Isidoro era già arrivato da anni, portato dalle famiglie baariote per la ospitalità ai propri parenti partinicoti, che ogni anno per natale o per qualche ricorrenza particolare lo aspettano con gioia.

Ma, lo sfincione di Mastro Isidoro, per la gioia di chi lo ha ricevuto, è arrivato anche a Roma, a Livorno a Brescia e a Torino.

Tra i presenti alla festa anche un po’ di politica : il Senatore Mollame, l’Assessore di Partinico Landa, il Consigliere Comunale e compoentente dell’Anci Lo Galbo.

Nella foto, Mastro Isidoro con il figlio Michele con l’Onorevole Gallinella Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati.

A Partinico a chi si è complimentato per la vittoria, Mastro Isidoro ha risposto con gioia e con decisione : “ Questa vittoria è anche la vittoria di tanti panificatori Bagheresi, tra cui i miei colleghi della Confartiginato, che io rappresento a livello comunale, nelle mille battaglie a tutela di noi artigiani del pane e della farina.”