Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 20:20

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 05/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Martedì 19 Aprile 2016
A.Figuccia: “l’Amat apra nuova stazione rifornimento a metano ai privati”


 

Palermo, 19.4.2016 - Finalmente, dopo tanti anni di nostre denunce e battaglie, l’Amat sta ripristinando nella rimessa di via Roccazzo la stazione di rifornimento per gli autobus a metano. Ma questo è soltanto il primo passo”. Lo afferma Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che prosegue: “Per tanti, troppi anni, oltre un centinaio di bus dell’Amat sono stati costretti a fare la spola con viale Lanza di Scalea, dove c’è l’unico impianto a metano di tutta la città. Adesso, finalmente l’azienda, raccogliendo anche le nostre sollecitazioni, ha deciso di ripristinare la pompa esistente da tempo in via Roccazzo, i cui lavori saranno eseguiti dall’Amg, fornitrice del metano, un esempio positivo, purtroppo alquanto raro, di collaborazione tra aziende comunali.
    
    Una decisione che garantirà inoltre un sostanziale risparmio per le casse aziendali dell’Amat, che può essere quantificato in circa un milione di euro, sia per l’acquisto a minor prezzo del metano che per la riduzione delle ore lavorative degli autisti, non più costretti a fare la spola con lo Zen.
    
    Adesso, però, l’Amat deve fare un ulteriore passo in avanti, aprendo l’impianto anche alle automobili private. La presenza di un impianto nel rione di Passo di Rigano, a due passi da via Leonardo Da Vinci, potrebbe garantire un sostanziale risparmio ai tanti proprietari dei mezzi a metano, anzi potrebbe costituire un ulteriore incentivo all’acquisto di mezzi molto meno inquinanti di quelli a benzina o gasolio.
    
    Insomma, basta davvero poco per essere virtuosi. Perché questi esempi non vengono applicati in larga scala? Orlando, che il sindaco… lo saprebbe fare, cerchi di spronare i suoi dirigenti ad allargare il più possibile questi casi di collaborazione per risparmiare. I palermitani gliene saranno grati”.



 
C.S.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo