Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 20:20

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 05/12/2016      
Login
Registrati
Messina - Sabato 30 Aprile 2016
Condotta del "Fiumefreddo"




 

Messina 30.4.2016 – Intervenire subito per evitare altri problemi. Questa azione è l'unica da fare ed attuare in tempi rapidi, ogni altra soluzione serve soltanto da tampone e non risolve il problema che certamente si ripresenterà quanto prima. La Protezione civile della Sicilia si auspica che questa sia la posizione predominante riguardo la condotta che porta acqua alla città di Messina e che per più volte è stata oggetto di riparazioni a causa di fratture per frane.“La recente rottura verificatasi sulla condotta “Fiumefreddo”, che alimenta la città di Messina, evidenzia la necessità di redigere uno studio approfondito e accurato sullo stato della condotta, cui far seguire la programmazione e la successiva realizzazione di specifici interventi finalizzati alla sua manutenzione per garantirne la sua costante funzionalità e assicurare così la fruizione del servizio ai cittadini. L'AMAM ha eseguito tempestivamente l'intervento di riparazione limitando i disagi alla popolazione, ma appare evidente che gli eventi occorsi negli ultimi sei mesi sono chiari segnali di fragilità dell'infrastruttura da non sottovalutare per evitare situazioni di criticità ben più gravi. Per queste ragioni, si auspica che tutti i soggetti interessati facciano sinergicamente confluire le loro forze e capacità per garantire la soluzione al problema che passa da una capacità progettuale, dall’individuazione di fonti alternative e dalla razionalizzazione del consumo dell’acqua anche attraverso una campagna di sensibilizzazione e informazione ai cittadini.


La Protezione Civile Siciliana, come sempre, è disponibile ad affiancare e sostenere tutte le iniziative utili allo scopo."
    
    Questo è quanto dichiara Calogero Foti, Dirigente Generale della protezione civile regionale e Commissario delegato per l’emergenza idrica a Messina verificatasi alla fine del mese di ottobre scorso, dopo la terza rottura in sei mesi della condotta di alimentazione primaria dell'acquedotto messinese.

 
Diana Abbate
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo