Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento giovedì 8 dicembre 2016, 11:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

26 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Roma - Venerdì 13 Maggio 2016
A Montecitorio protocollo di intesa culturale tra Parlamento Legalità Internazionale e Comune di Corleone


 

Roma 13.5.2016 - Firmato a Montecitorio il protocollo di intesa culturale tra il Parlamento della Legalità Internazionale e il Comune di Corleone. «Il Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale Nicolò Mannino e il Sindaco del Comune di Corleone Lea Savona hanno firmato il protocollo di intesa culturale durante il convegno nazionale svoltosi a Roma presso la sala dei gruppi parlamentari, sul tema “Giovani e Legalità: un investimento in Italia e in Europa in onore dei nostri martiri”. Una copia controfirmata è stata consegnata al Gen. Domenico Rossi, Sottosegretario di Stato alla Difesa il quale apprezzando il gesto ha promesso una sua imminente visita a Corleone con il Parlamento della Legalità Internazionale per posare una corona di fiori al monumento dei caduti. “Sono qui a rappresentare lo Stato - ha detto Domenico Rossi - siamo noi a dirvi grazie per quanto fate a favore di una forte cultura della legalità.

Non molliamo”. La platea composta da studenti, giovani, docenti, imprenditori, uomini delle forze dell’ordine e del mondo ecclesiale dopo la firma del protocollo d’intesa si sono alzati in piedi in un lungo applauso indirizzato a chi crede che la paura si vince col coraggio. “Ringrazio il primo cittadino di Corleone Leoluchina Savona per il suo temperamento, il suo coraggio e la sua bellezza d’animo nel credere che c’è ancora spazio per una cultura di riscatto e di speranza.

 

Dice Nicolò Mannino “Lea è una donna forte e che sa guardare negli occhi chi crede che tutto deve cambiare affinché rimanga lo stesso. No, Lea Savona ha il popolo dalla sua parte, la gente libera che non si può né comprare né vendere”. La firma del protocollo di intesa tra Parlamento della Legalità Internazionale e Comune di Corleone è un autentico pugno nello stomaco per chi ancora vuole una Sicilia in bianco e nero. No, ormai il binomio Nicolò Mannino e Lea Savona ha trovato il consenso nazionale, sì, perché quando i due hanno firmato il protocollo di intesa culturale, la gente presente nella sala dei gruppi parlamentari a Montecitorio si è alzata in piedi con un lunghissimo e commovente applauso. Una lacrima ha solcato il volto di Lea mentre Nicolò abbracciava il Sindaco di Corleone risentendo nel suo cuore la voce di Caponnetto “Non mollate, spalancate le porte alla Speranza”. I tantissimi intervenuti all’invito del Parlamento della Legalità Internazionale a Montecitorio hanno fatto quadrato e corona a Nicolò Mannino e Lea Savona, mentre il Sottosegretario di Stato del Ministero della Difesa Domenico Rossi stringeva le mani ad entrambi ricordando a tutti i presenti che lo Stato c’è, è presente e sta dalla parte dei cittadini liberi e onesti».
    
    longo@gdmed.it



 
Giuseppe Longo
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo