Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento mercoledì 7 dicembre 2016, 12:28

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

36 nuove notizie dal 06/12/2016      
Login
Registrati
Messina - Domenica 15 Maggio 2016
Pallanuoto- Serie B: il CUS Unime Joma supera anche l’esame Cosenza


 

Messina 15.5.2016  Supera anche l’esame di Cosenza il CUS Unime Joma che, batte in trasferta il Cosenza Nuoto con il finale di 8-6 e continua a mantenere l’imbattibilità in questo girone di ritorno, con un roulino di marcia davvero impressionante. La capolista sapeva che avrebbe trovato un campo “caldo” ed una squadra affamata di punti; i ragazzi allenati da mister Naccari, allora, sono scesi in acqua con la giusta determinazione, imponendo già dalle prime battute i propri ritmi e la propria forza. La prima segnatura del match, cosi, è di marca cussina, e porta la firma di Trocciola, uno tra i migliori in acqua con le sue tre reti all’attivo. Tenta di ricucire subito lo strappo il Cosenza che, un minuto dopo, pareggia con Chiappetta. Ma l’1-1 dà solo l’illusione di un certo equilibrio, dato che di lì a poco la Joma si riporta di nuovo avanti con Vittorioso, e poi allunga ancora prima di fine frazione con Lanfranchi. Il secondo parziale si apre cosi come si è chiuso quello precedente: messinesi avanti determinati a chiudere l’incontro e Cosenza che non riesce ad incidere in attacco. A due minuti dalla fine del secondo tempo arriva, allora, il 4-1 messinese con Trocciola. A 50 secondi dalla sirena, però, Cerchiara riesce ad interrompere il digiuno dei suoi e riassottiglia lo svantaggio. E i cosentini si avvicinano ancora anche ad inizio terza frazione, con la terza rete messa a segno di nuovo da Cerchiara. Ritorna, allora, a spingere il CUS Unime e, nel giro di un minuto, prima con Vittorioso e poi con De Francesco ricaccia i padroni di casa a meno 3. Risponde subito il Cosenza Nuoto con la rete di Jelavic, ma gli universitari non lasciano scampo a nuovi tentativi di rimonta dei cosentini e piazzano un 1-2 micidiale con Trocciola e Lanfranchi che chiude il terzo parziale sull’8-4.


Con un vantaggio di quattro reti, l’ultimo tempo è amministrato dai messinesi che, abbassando un po’ il ritmo concedono due reti ai padroni di casa, a segno con Jelavic e Chiappetta, ma portano con sicurezza i tre punti a casa.
    
    Cosenza Nuoto – CUS Unime Joma: 6-8 (1-3, 1-1, 2-4, 2-0)
    
    Cosenza Nuoto: Guaglianone An., Cerchiara 2, Mascaro, Chiappetta 2, Jelavic 2, Ponte, Manna C., Cavalcanti, Guaglianone Al., Fasanella, Bosco, Stellato, Morrone. All. Francesco Manna
    
    CUS Unime Joma: La Tona, Accorsi, Naccari A., De Francesco 1, Arcovito, Trocciola 3, Lanfranchi 2, Vittorioso 2, Bonansinga, Naccari F., Manna G., Basile, Cama. All. Sergio Naccari
    
    Arbitro: Carlo Iori di Latina

 
F.T.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo