Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento sabato 3 dicembre 2016, 20:30

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

33 nuove notizie dal 02/12/2016      
Login
Registrati
Napoli - Lunedì 16 Maggio 2016
Mons.Riboldi, benedice Parlamento della Legalità Internazionale


Da sx:Mannino con Mons.Riboldi  

Acerra (NA) 16.5.2016 - Mons. Antonio Riboldi, benedice il Parlamento della Legalità Internazionale. «Un abbraccio e una stretta di mano in nome di una grande amicizia più che decennale. Mons. Antonio Riboldi, noto Vescovo di Acerra (NA) ha accolto nella sua casa Nicolò Mannino, fondatore e presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, in occasione della manifestazione studentesca di Acerra contro mafia e camorra, alla quale hanno partecipato circa 2000 studenti organizzata dall’Amministrazione Comunale di Acerra con l’Ordine degli Avvocati di Nola.

Parole di incoraggiamento e di affetto sono state rivolte dal Vescovo “anticamorra”. Già forte punto di riferimento nella lotta alla mafia quando era nella Valle del Belice, Mons.

 

Riboldi incontrando Nicolò Mannino ha detto: “Sono contento che sei qui a portare un forte messaggio di fede e di riscatto”. Negli anni passati è stato proprio Nicolò Mannino e chiedere all’allora sindaco del Comune di San Cipirello Giacomo Trupiano il conferimento della Cittadinanza Onoraria per Mons. Riboldi. Il sindaco disse “SI” e il conferimento avvenne nella Chiesa Madre di San Cipirello. “Stringere la mano a Mons. Antonio Riboldi, essere da lui abbracciato, mi ha dato forza e anche quel pizzico di coraggio per guardare oltre e attendere un’alba di riscatto dove la violenza ceda il passo alla speranza e alla cultura della vita - ha detto Nicolò Mannino, lasciando Acerra - Questi uomini sono quelli che hanno combattuto tante battaglie e ci insegnano anche il prezzo da pagare per rimanere coerentemente liberi”».



    
    longo@gdmed.it

 
Giuseppe Longo
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo