Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 2 dicembre 2016, 20:06

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

43 nuove notizie dal 01/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Giovedì 19 Maggio 2016
La "Prima Stella", a difesa della Costituzione




 

Palermo 19.5.2016 – Pareri contrastanti sul voto al referendum di ottobre ma questo è un requisito della democrazia. Occorre però, in qualsiasi democrazia essere informati prima di scegliere cosa votare e perchè. Il Comitato che si schiera per il No difende la linea considerata fondamentale del pluralismo parlamentare e di opinione per evitare che si spengano le piccoli voci o che diventino afone, sommerse dalle voci più impetuose di chi vuole dettare la regola come regola universale. Presso l’aula “Mauro Rostagno” di Palazzo delle Aquile, si è svolto il primo incontro del Comitato Referendario "Prima Stella" a difesa della Costituzione, coordinato dell'avvocato Fabio Cinquemani. Sono intervenuti il prof. Andrea Piraino, la prof.ssa Saviano di Rivoluzione Cristiana, la prof.ssa Pinzone di Vox Populi, il prof. Beppe De Santis, l’ex senatore Scalone, l’ex deputato regionale Turi Lombardo e l’ex sindaco di Palermo Manlio Orobello, Sandy Di Natale coordinatrice regionale per le pari opportunità del Nuovo Psi ed Andrea Monteleone segretario regionale SINALP.
    
     
    
    “Ho partecipato - afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale di Forza Italia - a questo primo incontro del Comitato, promosso dall'amico Fabio Cinquemani perché ritengo che questa riforma debba piuttosto essere definita una "deforma" che invece di tutelare il pluralismo e i diritti sociali e delle minoranze, attribuisce un potere quasi illimitato a chi è al governo, "deformando" cosi la Costituzione. Questo Parlamento, eletto attraverso una legge incostituzionale che non è stata capace di garantire il diritto degli elettori, adesso intende modificare, in maniera del tutto impropria, la Costituzione sfigurando il senso ed il valore della Repubblica. Per questo - conclude Figuccia - ho deciso di aderire al Comitato che mi propongo di accompagnare in giro per la Sicilia in modo da spiegare le reali ragioni per il No a questo referendum”.



 
Ida Cangemi
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo