Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-04 15:48:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

22 nuove notizie dal 03/12/2016      
Login
Registrati
Messina - Martedì 24 Maggio 2016
PuliAMO Vulcano

(il comitato passa dalle parole ai fatti)


 

Vulcano(Me) 24.5.2016 - Un’ idea, per quanto bella o nobile che sia, non sempre si concretizza e trova spazio nella realtà. Capita spesso che i buoni propositi rimangano vaghe dichiarazioni di principio. Ma nel nostro caso, questa è un’altra storia. Il comitato Vulcaniamo è passato, in poco tempo, dalle parole ai fatti. Nel giro di pochi giorni è stato dato il via ad un progetto collettivo nel quale ogni partecipante ha dedicato tempo, entusiasmo, risorse e il proprio amore per una causa comune: ridare dignità all’isola di Vulcano. Domenica 15 maggio alle ore 9:30 è partito ufficialmente l’evento “Puliamo Vulcano” conclusosi , grazie alla costanza dei partecipanti , nella seconda giornata dedicata , domenica 22 maggio. All’appuntamento hanno partecipato cinquanta persone che, per un’isola che ne conta 715, è un exploit. Si sono uniti isolani e amanti dell’isola provenienti da tutta la provincia e due fotografe, venute appositamente per l’occasione, attrezzate e pronte ad immortalare la trasformazione in atto. L’obiettivo? Pulire e rivalorizzare l’area di Vulcano porto. L’evento, pianificato nei minimi dettagli dagli organizzatori, prevedeva la suddivisione dell’area in quattro zone. Dopo una rapida riunione, quattro squadre di volontari si sono messe subito all’opera eliminando rifiuti, sterpaglie e ripristinando le aree verdi con più di trecento nuove piante. L’ingrediente fondamentale per trasformare in un successo la giornata è stata senza dubbio la generosità di chi ha messo ciò che aveva al servizio della comunità: dalle proprie braccia alla donazione di guanti e sacchi per il lavoro, dai mezzi meccanici alle semplici zappe, senza dimenticare le attività commerciali che hanno messo a disposizione acqua per dissetarsi e un pasto caldo per sostenere lo sforzo. La spontaneità dei partecipanti e la gratuità del gesto hanno reso l’evento ancora più straordinario. L’entusiasmo si è manifestato anche sul web dove, il video dell’iniziativa , ha raggiunto 27.800 persone. 1662 amanti delle isole seguono e sostengono quotidianamente la pagina Facebook “Vulcaniamo” dove vengono pubblicate e condivise foto degli eventi passati e programmazioni di iniziative future. Obiettivo di più grande respiro è inoltre quello di creare una comunità , accogliere chi viene in vacanza nell’isola e farlo sentire parte di una grande famiglia.


Il gesto di Vulcaniamo è un gesto simbolico volto a richiamare l’attenzione delle autorità sulle problematiche del territorio custodendo e valorizzando al meglio le risorse esistenti.
    
    Con le sue iniziative, il comitato , non si vuole sostituire all’amministrazione comunale, lo scopo delle sue azioni è sicuramente il miglioramento del paesaggio ma ancor di più quello di sensibilizzare cittadini e turisti al rispetto del territorio.
    
    
    
     “Siamo molto felici” – afferma Francesco , presidente del comitato –“di aver risvegliato un senso civico da tempo sopito che abbiamo visto rinascere , a seguito della nostra iniziativa, anche da parte di chi è proposto a compiere la normale attività amministrativa con una fruttuosa collaborazione che auspichiamo continui.”
    
    
    
    E’ stato dimostrato che quando c’è impegno, coesione e voglia di cambiare, in sole venti ore si può raggiungere l’obiettivo!
    
    Qualcuno una volta ha detto “Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è arreso”. Per noi la resa non è contemplata e di sogni ne abbiamo ancora tanti.

 
E.A.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo