Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento mercoledì 7 dicembre 2016, 12:28

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

36 nuove notizie dal 06/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Sabato 28 Maggio 2016
Primo incontro del comitato per promuovere il restauro della chiesa dell’Annunziata


 

Termini Imerese (Pa) 28.5.2016 Un comitato spontaneo di cittadini, una chiesa da restaurare e tanto entusiasmo sono gli elementi necessarie per iniziare un percorso di progettazione partecipata dal basso. Gli inglesi lo avrebbero definito come una iniziativa di Planning For Real, meglio ancora una opportunità in cui tutti i cittadini possono diventare i propositori di un progetto che in questo caso ha una matrice culturale. E’ quello che è accaduto sabato mattina alla Chiesa del Monte, adibita per l’occorrenza a sala delle conferenza finalizza alla promozione del restauro della chiesa dell’Annunziata di Termini Imerese. Infatti non a caso l’iniziativa è partiva da un’opportunità del Governo nazionale che ha messo a disposizione 150 milioni di euro.

Il compito dei cittadini è quello di segnalare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico che deve essere recuperato, ristrutturato in modo tale che possa ritornare alla collettività nel suo antico splendore.

 


    
    Le segnalazione devo essere formulate entro la fine del mese di maggio, successivamente una commissione, nel mese di agosto 2016, stabilirà quali saranno i progetti da finanziare.
    
    La chiesa dell’Annunziata è senza dubbio il simbolo della città delle terme.
    
    La sua cupola in maiolica azzurra è diventata, in tutti questi secoli, parte integrante del panorama.
    
    La chiesa venne eretta verso la seconda metà del XV secolo, il suo interno a tre navate a croce latina, un tempo era ricca di pregevoli opere d’arte, oggi è rimasto solo un presepe in marmo scolpito di Andrea Mancino e Francesco Li Maistri del XVI secolo.

Questa opera, collocata all’interno di una grotta artificiale a destra del transetto, è considerata la prima opera presepiale siciliana.
    
     Attualmente la chiesa di dell’Annunziata si presenta in uno stato di totale abbandono, soltanto dei parziali restauri, di alcuni decenni addietro, hanno riportato alla luce l’antico splendore, ma al suo interno lo stato di conservazione è decisamente pessimo.

 


    
    Un’opportunità, questa che il comitato spontaneo di cittadini intende formulare attraverso la partecipazione di tutti i cittadini.
    
    Durante il dibattito sono intervenuti oltre a Don Francesco Anfuso, Vincenzo Fasone, Michele Maciocia, Federica Vazzana, Alfonso Lo Cascio, Salvatore Palmisano, il sindaco della città Salvatore Burrafato, e numerosi cittadini, ognuno dei quali ha dato il proprio contributo fattivo in termini di idee culturali.
    
    Lo spirito dell’iniziativa è quello che nessuno si deve sentire escluso.



    
    Ognuno potrà contribuire con una adesione libera e consapevole ed essere partecipe della rinascita dell’Annunziata di Termini Imerese.
    
    Il comitato in questi giorni, ad ogni modo prima della scadenza del bando, formulerà l’idea da inviare all’indirizzo messo a disposizione del Governo dove tutti i cittadini potranno partecipare alla costruzione del progetto culturale anche attraverso i social network.

 
Roberto Tedesco
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo