Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-08 07:00:50

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Catania - Martedì 7 Giugno 2016
"In Giunta per verifica fattibilità progetti vincitori concorso 'Cento idee per Catania'"


 

Catania 7.6.2016 - Il Sindaco, "Le migliaia di ragazzi che hanno partecipato a questo concorso hanno dimostrato di amare Catania e abbiamo il dovere di provare a realizzare le loro proposte". L'assessore Scialfa, "i ragazzi, con la loro straordinaria creatività, devono essere protagonisti nel processo di cambiamento della città in cui vivono". La vittoria alle scuole elementari Campanella-Sturzo e Pestalozzi e alle medie Dusmet-Doria e Musco. "I quattro progetti vincitori saranno presentati nelle prossime settimane dai ragazzi che li hanno elaborati, accompagnati da dirigenti e insegnanti, durante una speciale riunione di Giunta per valutare la loro fattibilità". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco al termine della premiazione, con l'assessore alla Scuola Valentina Scialfa, nel Salone Concetto Marchesi del Palazzo della Cultura, delle idee progetto di riqualificazione urbana realizzate nell'ambito del concorso "Cento idee per Catania “ I ragazzi per i ragazzi". Per le elementari hanno vinto, ex aequo, la Campanella-Sturzo per il progetto "Il giardino della cultura a Librino" e la Pestalozzi per le "Biblioteche sugli alberi". Per le medie, sempre alla pari, il progetto "La nostra idea per Catania" della Dusmet-Doria e "Leggi che ti passa" della Musco. "Dico sempre - ha sottolineato Bianco - che la nostra città si salva soltanto se sono i cittadini a salvarla. E per farlo bisogna amarla e volere il suo bene. Le migliaia di ragazzi che hanno partecipato a questo concorso hanno dimostrato di amare Catania e abbiamo il dovere di provare a realizzare le loro proposte. Quelle che ho visto sono molto interessanti. Per questo la scelta di analizzare i progetti nel corso di una riunione di Giunta assume un  significato simbolico importante nei confronti dell'intera città". "Il motivo ispiratore dell'iniziativa - ha spiegato Valentina Scialfa - nasceva proprio dalla considerazione che i ragazzi, con la loro straordinaria creatività, debbano essere protagonisti nel processo di cambiamento della città in cui vivono. Il nostro intendimento era dunque quello di favorire esperienze di cittadinanza attiva, promuovendo il concetto di partecipazione e di corresponsabilità nella gestione della città quale bene comune da tutelare". Il concorso, bandito dall'Assessorato per le scuole elementari e medie prevedeva la realizzazione di progetti di riqualificazione urbana per abbellire e vivere meglio la città, con un premio in denaro da 1.


400 a 2.700 euro,  proporzionale al numero degli alunni per tutti gli istituti partecipanti - le scuole Cesare Battisti, Vitaliano Brancati, Campanella Sturzo, Camillo Cavour, Cadinale Dusmet-Andrea Doria, Fontanarossa, Ettore Maiorana, Pietro Mascagni, Maria Montessori, Angelo Musco, Johann Heinrich Pestalozzi, San Giovanni Bosco, San Giorgio, Nazario Sauro - e un ulteriore premio di 2.500 euro ai vincitori. Il denaro sarà impiegato per iniziative e beni per allievi in stato di disagio socioeconomico.
    
    I vincitori sono stati scelti da una commissione formata da Santo Buccheri (Ordine degli architetti), Giuseppe Marano (Ordine degli Ingegneri), Virgilio Piccari (Accademia di Belle Arti), Carmelo Coco (Assessorato Urbanistica) e Silvana Contino (Assessorato Scuola), in base a criteri di originalità, - fattibilità anche in termini economici ( con centomila euro di tetto massimo di spesa), coerenza con le finalità del concorso e integrazione nel contesto territoriale.

 
A.P.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo