Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 20:20

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 05/12/2016      
Login
Registrati
Messina - Domenica 12 Giugno 2016
Pallanuoto-serie B:sfiora l’impresa il CUS Unime Joma.Sfuma sogno promozione


 

Messina 12 Giugno 2016 - Impresa solo sfiorata dal CUS Unime Joma che, però, alla fine cede il passo al Latina Pallanuoto e dice addio alla promozione in Serie A2. I laziali superano con il finale di 11-9 i messinesi e si aggiudicano gara 2 dei play-off promozione per la Serie A2, al termine di un incontro tiratissimo fino alla fine, molto fisico e giocato in un clima caldissimo sugli spalti. Alla fine festeggia la squadra di casa, ma i ragazzi allenati da mister Naccari non hanno nulla da rimproverarsi, dato che hanno giocato un match quasi perfetto e sino alla fine hanno tentato di portare a casa il risultato e ribaltare lo svantaggio determinato dalla sconfitta di gara 1 alla cittadella sportiva universitaria.
    
    Parte bene la Joma, che scende in acqua con il massimo della grinta per ottenere i tre punti. Passano un paio di minuti e Manna porta in vantaggio i suoi. Poco dopo pareggia il Latina con D’Erme, ma risponde subito Vittorioso per il 2-1 del CUS Unime. Ed i messinesi continuano ad attaccare a spron battuto, portandosi addirittura sul 3-1 grazie alla rete di De Francesco, con la quale si chiude il primo parziale di gioco. Latina allora, sospinta dai suoi animati supporters, cambia marcia e rialza la testa. Prima si porta sul 3-2 a 5.38 dalla fine del secondo tempo di gioco, con una controfuga di Sabioni dopo la rete sfiorata in rovesciata da Manna. Poi agguanta il pareggio con Mirarchi. Ed infine, prima della sirena di metà gara, riesce anche a portarsi sul 4-3 con la marcatura di ancora di Sabioni. E Latina allunga ancora sul 5-3 con la marcatura di Mauti. Subito pronta, però, la determinata reazione ospite che porta i suoi frutti: arrivano, infatti, prima il 5-4 con De Francesco, poi il pareggio di Lanfranchi, a 3,48 dalla fine del terzo parziale. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere con la marcatura di Mirarchi che permette ai suoi di rimettere la testa avanti, interrompendo il break messinese. Ma ancora De Francesco, prima di fine tempo, riposta i suoi in parità prima della sirena. Tutto rimandato alla quarta frazione, giocata da entrambe le parti senza risparmiare energie e con un ritmo veramente da altra categoria. La partita diventa una vera e propria “battaglia” agonistica. Gli animi sia in tribuna che in acqua si fanno molto accesi, e la carica agonistica aumenta ancora quando, ad inizio frazione, dopo il gol del 7-6 del Latina firmato da D’Erme, l’arbitro decide di allontanare dal campo definitivamente Manna, su azione tra l’altro di uomo in più in favore della propria squadra. Gli ospiti reagiscono veementemente e fioccano le espulsioni definitive comminate dai due direttori di gara per le proteste, che tagliano le gambe al CUS Unime. Ne approfitta Latina che allunga ancora sull’8-6 con Mauti e poi sul 9-6 con Mirarchi a 5 minuti dalla fine. Nel momento migliore del Latina, però, arriva la risposta dei messinesi che non vogliono saperne di mollare: Trocciola porta i suoi sul 9-7 a e poi, a 2,48 dalla fine del match, Basile segna il momentaneo 9-8. Passa poco, però, ed il Latina con Falco segna l’importante rete del 10-8 per i suoi, che allungano ulteriormente con Proietti. Inutile il gol di Trocciola prima dello scadere, che sancisce l’11-9 finale in favore dei padroni di casa.
    
    “è stata una battaglia sportiva – commenta dispiaciuto il tecnico cussino – avremmo meritato di più perché abbiamo fatto veramente una bella gara. Quello che dispiace, però, è che la promozione l’abbiamo effettivamente persa all’andata, quando non siamo riusciti a giocare come sappiamo, e cioè cosi come abbiamo fatto oggi. Dispiace soprattutto perché abbiamo fatto un campionato praticamente perfetto, durante il quale i ragazzi non hanno sbagliato praticamente nulla ed hanno dominato sino alla fine. Purtroppo una partita sbagliata ha compromesso l’intera stagione; questo è lo sport e ne accettiamo il verdetto. Per quanto ci riguarda già dalla prossima stagione ci struttureremo in maniera tale da riprovare il salto che avremmo meritato. Detto questo, onore e complimenti al Latina, ma complimenti a tutti i nostri ragazzi per lo splendido campionato disputato”.
    
    Latina Pallanuoto – CUS unime Joma : 11-9 (1-3, 3-0, 2-3, 5-3)
    
    Latina Pallanuoto: Apicella, Simeoni, Mauti 2, Proietti 1, D’Erme 2, Falco 1, Campana, Grossi, Mirarchi 3, Sabioni 2, Aiello, Zeccolella, Barberini
    
    CUS Unime Joma: La Tona, Accorsi, Naccari A., De Francesco 3, Arcovito, Trocciola 2, Lanfranchi 1, Vittorioso 1, Bonansinga, Naccari F., Manna 1, Basile 1, Cama.



 
D.S.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo