Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento mercoledì 7 dicembre 2016, 14:28

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

44 nuove notizie dal 06/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Sabato 25 Giugno 2016
Attinasi:“Imposta di soggiorno. Comune come spende soldi dei turisti?”


Mario Attinasi, Presidente Confesercenti 

Palermo, 25 Giugno 2016 – Le tasse servono principalmente ad offrire maggiori servizi ai cittadini. Confesercenti, da sempre contraria alla tassa di soggiorno per i turisti, vuole conoscere come i proventi di questa tassa vengono spesi. Per questo l’imposta di soggiorno a Palermo è stato l’oggetto dell’incontro tenutosi fra la Quinta commissione comunale, che si occupa anche di Turismo ed una delegazione di Confesercenti Palermo composta dal presidente Mario Attinasi, dalla consigliera di giunta Liboria di Baudo e dal coordinatore regionale Turismo Salvo Basile.
    
    “Abbiamo chiesto una convocazione in commissione - spiega Attinasi - perché vorremmo avere dal Comune di Palermo risposte serie ed esaustive su come in questa città vengono impiegati i proventi dell’imposta di soggiorno che, secondo il regolamento, dovrebbero servire a rendere Palermo più accogliente. La nostra associazione si era dichiarata contraria all’istituzione di un nuovo balzello per il rischio che gli incassi fossero destinati ad altro, speriamo che il nostro timore sia infondato. Ringraziamo la Commissione che si è mostrata disponibile al dialogo e sensibile al tema. E' previsto un altro incontro  nuovamente fra due settimane, ma vogliamo sapere quanti soldi sono stati incassati, quanti ne sono stati spesi e soprattutto come. Inoltre vorremmo capire perché, per una arbitraria interpretazione del regolamento, siano stati negati i fondi alle strutture ricettive  che hanno eseguito lavori di ristrutturazione previsti dal regolamento. Abbiamo inoltre chiesto di sapere se è mai stato convocato il tavolo tecnico che, con il coinvolgimento delle Associazioni di Categoria, avrebbe dovuto stabilire le destinazioni dell’imposta. Finora su questo tema c’è stato il silenzio più assoluto. Chiediamo infine di conoscere a fondo il lavoro dell’Authority del Turismo, creata da questa Amministrazione ma i cui risultati attendiamo ormai da troppo tempo”.



 
Giovanni Prestigiacomo
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo