Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 2 dicembre 2016, 20:06

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

43 nuove notizie dal 01/12/2016      
Login
Registrati
Siracusa - Martedì 28 Giugno 2016
Dichiarazione del sindaco Garozzo sulla vicenda giudiziaria


Giancarlo Garozzo 

Siracusa, 28 Giugno 2016 – Fare chiarezza su una vicenda che vedrebbe coinvolto il sindaco siracusano Giancarlo Garozzo su una ipotetica questione di appalti. Il tutto nasce da registrazioni telefoniche ma intanto il sindaco Garozzo ha querelato che lo tira in ballo. Dopo la denuncia si dovrà fare chiarezza su una vicenda dai contorni foschi. “Ho dato mandato al mio avvocato di querelare per calunnia l’onorevole Giuseppe Zappulla e la consigliera comunale Simona Princiotta per il contenuto della dichiarazioni rese in conferenza stampa. Le cose dette nei miei confronti sono tanto gravi quanto prive di fondamento e non accetto lezioni di etica e di morale da chi, come nel caso di Princiotta, ha già raccolto numerosi rinvii a giudizio”. Lo ha detto il sindaco, Giancarlo Garozzo.
    
    “Gravissimo – prosegue il sindaco Garozzo – è il tentativo di dare in pasto alla stampa come acquisite ricostruzioni ancora al vaglio dell’autorità giudiziaria, citando registrazioni ‘rubate’ di conversazioni avvenute tra Princiotta e un consigliere comunale che, avendo subito dei danni economici dai nuovi appalti, potrebbe avere avuto qualche motivo di risentimento verso la nostra Amministrazione. O peggio, l’avere riferito affermazioni di una non meglio identificata ‘voce di uomo’. Qualcuno ha deciso di trasferire lo scontro politico al palazzo di giustizia – conclude il sindaco Garozzo –, un metodo che respingo, che non mi appartiene e che oggi è stato ulteriormente rilanciato nonostante gli sforzi compiuti dai vertici del Partito democratico per tornare al dialogo”.



 
Mauro Di Stefano
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo