Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-08 07:00:50

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Mercoledì 6 Luglio 2016
Progetto “Culturas”




 

Palermo 6 Luglio 2016 - Evento finale per il progetto “Culturas” che prevedeva la creazione dei percorsi subacquei in Sicilia (Marsala, Pantelleria e S. Vito Lo Capo) e in Tunisia (Tabarka, Kerkouane, Bizerte), e la realizzazione di circuiti turistici ciclabili. La presentazione dei risultati avverrà giovedì 7 luglio presso l’Arsenale della Marina Regia a Palermo. Ad aprire i lavori Carlo Vermiglio, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e Gaetano Pennino, Dirigente generale del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana. Previsti inoltre i saluti istituzionali di Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana, Vincenzo Falgares, Autorità di Gestione Congiunta del PO Italia Tunisia 2007-2013, Farhat Ben Sopissi, Console Tunisino a Palermo e Amel Hachana, Direttore per la Salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio di Tunisi. Presiedono i lavori Sebastiano Tusa, Soprintendenza del Mare e Giuseppe Avenia, del Dipartimento Beni Culturali e I.S. Diversi relatori si alterneranno per presentare i risultati del progetto“Culturas” durato due anni. Si inizia con Maria Sabrina Leone, Coordinatore tecnico-scientifico che parlerà dei “Risultati attesi e output realizzati”, mentre Lucia Di Fatta, Dirigente dell’Assessorato Turismo affronterà il tema “Il piano di marketing e di promozione turistica”, mentre Anna Maria Santangelo, del Libero Consorzio Comunale di Trapani relazionerà su “I percorsi cicloturistici della provincia di Trapani”. A seguire Anouar Boukari dell’Office National du Tourisme Tunisine interverrà su “I percorsi cicloturistici in Tunisia” mentre  Wafa Ben Slimane dell’Institut National du Patrimoine Tunisine parlerà su “I percorsi turistici subacquei tunisini”. La mattinata prosegue con una serie di interventi sulle prospettive e le nuove opportunità. Sami Ben Abdelaali, Esperto di internazionalizzazione e cooperazione internazionale della Presidenza Regione Siciliana interverrà su “Lo scenario politico ed economico in Tunisia, prospettive e opportunità”, Margherita Scognamillo, Referente Club di prodotto Bike and Dive, relazionerà su “Una rete di imprese per la gestione dei Club di prodotto Bike and Dive in provincia di Trapani”, Edoardo Famularo del diving club Dive X Pantelleria presenterà invece “L’esperienza dei diving sui percorsi archeologici subacquei”, Simone Morgana, Coordinatore regionale della Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB Sicilia) affronterà il tema “Il cicloturismo in Sicilia: tra mobilità nuova e turismo internazionale”, Tiziana Lipari, dell’Assistenza Tecnica MISE - Invitalia alla Regione Siciliana per l'internazionalizzazione delle imprese parlerà su “L’internazionalizzazione delle imprese nel Po Fesr 2014-2020”, Ulrike Guerin, Secretariat of the 2001 Convention on the Protection of the Underwater Cultural Heritage, affronterà il tema “Il patrimonio culturale subacqueo e le sue potenzialità per un turismo marittimo e costiero sostenibile”, infine Gianpaolo Simone, Responsabile del PO Italia-Tunisia 2007-2013 parlerà di “Opportunità del PO Italia Tunisia 2014-2020”. Previsti anche degli intermezzi musicali che saranno a cura di Said Benmsafer.
    
    Il progetto “Culturas” (Cultura e Turismo Attivo e Sostenibile) è nato allo scopo di indicare nuovi modelli per la valorizzazione del patrimonio archeologico, attraverso la sperimentazione di un progetto-pilota che coinvolgesse lo sviluppo e la fruizione del patrimonio culturale con la specializzazione del sistema di offerta turistica transfrontaliera, operando su due segmenti specifici del turismo: la subacquea e il ciclo-turismo. Obiettivi del progetto erano: la creazione di nuovi itinerari archeologici subacquei e di percorsi ciclabili, l’aumento del livello di conoscenza degli operatori locali e della sensibilità della popolazione sulla protezione dei siti archeologici, il rafforzamento della cooperazione e sinergia tra i partner locali e transfrontalieri. Il progetto, promosso per la parte italiana dal Dipartimento Regionale Beni Culturali e Identità Siciliana - Soprintendenza del Mare, in collaborazione con il Dipartimento Regionale del Turismo, la Provincia Regionale di Trapani e per la parte tunisina dall’Ufficio Nazionale del Turismo e l’Istituto Nazionale del Patrimonio, mirava ad ottenere come risultati la realizzazione di standard e modelli più efficienti per la valorizzazione turistica dei beni culturali e la creazione di nuove imprese del sistema d’offerta turistica specializzata nel turismo culturale.



 

 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo