Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 9 dicembre 2016, 13:51

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 08/12/2016      
Login
Registrati
Catania  - Giovedì 7 Luglio 2016
Giustizia: Bianco incontra procuratore Zuccaro


 

Catania 7 Luglio 2016 - Il sindaco di Catania ha augurato al magistrato buon lavoro e ha plaudito al "regalo fatto alla città con la brillante operazione che ha portato all'arresto di molti appartenenti a organizzazioni criminali". Il Procuratore, "solidarietà della Procura nei confronti dell'Amministrazione comunale, consapevole delle difficoltà del lavoro in una città che ha il grigio come colore predominante."
    
    
    
    Il sindaco Enzo Bianco incontrato nel Palazzo degli Elefanti il nuovo procuratore della Repubblica, Carmelo Zuccaro. Il primo cittadino, davanti alla Giunta comunale, ha rivolto al Procuratore "Un sincero augurio di buon lavoro unito a un ringraziamento per quello che ha fatto nella sua intensa attività di magistrato e che continuerà a fare alla guida della Procura di Catania per difendere e ripristinare la legalità".
    
    "La sua storia - ha aggiunto Bianco - parla per lei e rappresenta la migliore garanzia di un attento e vigile lavoro di contrasto a ogni forma di illegalità. Con lei desidero ringraziare anche chi l'ha preceduta, il procuratore Giovanni Salvi, a cui la città manifesta ancora a distanza di tempo il suo apprezzamento, e naturalmente il procuratore aggiunto Patanè. Un plauso inoltre per il regalo che avete fatto alla città con la brillante operazione che ha portato all'arresto di molti appartenenti a organizzazioni criminali".
    
    "Desidero esprimere - ha affermato il procuratore Zuccaro - il senso di solidarietà che la nostra Procura ha nei confronti dell'Amministrazione comunale, consapevole delle difficoltà del lavoro in una città che ha il grigio come colore predominante, una città metamorfica e con una capacità di infiltrazioni mafiose notevole. Lavoreremo con quello spirito di squadra che, come ci ha insegnato il procuratore Salvi, non va confinato al Palazzo di Giustizia ma deve aprirsi alla città. La legalità è il faro da seguire e va però abbinata allo sviluppo: legalità e sviluppo dovrebbero marciare di pari passo per far ripartire questa città. Tutte le iniziative che intenderete avviare in questa direzione, non coi tempi della politica ma di una sana amministrazione, portatele avanti, sapendo che nella Procura di Catania avete e avrete in ogni momento un punto di riferimento".



 
Aurora Pennisi
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo