Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-04 06:57:45

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

18 nuove notizie dal 03/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Venerdì 8 Luglio 2016
Aggrediti da dieci persone mentre sequestrano mezzi elettrici illegali


Ignazio Messina,Comandante Polizia Municipale 

Palermo 8 Luglio 2016 - Due Commissari, una Ispettrice
    
    ed un Assistente della Polizia Municipale sono stati aggrediti
    
    via Giafar mentre sequestravano alcuni
    
    motorini elettrici i cui proprietari asserivano di essere,invece, delle
    
    "biciclette elettriche."
    
    
    
    Nel corso dei controlli su strada le pattuglie hanno individuato due
    
    velocipedi, guidati da minorenni, dotati di acceleratore e di cui era
    
    stata disattivata la rotazione elettrica dei pedali.
    
    In queste condizioni e con questi requisiti tecnici, i mezzi sono equiparati ad un ciclomotore, che deve essere
    
    immatricolato, disporre di targa e copertura assicurativa ed il cui
    
    conducente deve indossare il casco.
    
    
    
    Dopo la redazione dei verbali, al momento di procedere al sequestro
    
    dei mezzi per la mancanza di assicurazione, un folto gruppo di persone,
    
     una decina, ha accerchiato gli agenti, dapprima
    
    pronunciando frasi ingiuriose e poi con una vera e propria aggressione
    
    fisica. Gli agenti hanno quindi richiesto l'intervento di altre forze per
    
    ripristinare l'ordine ed anche grazie al supporto della Polizia di
    
    Stato, gli aggressori sono stati fermati e condotti al Commissariato
    
    di Brancaccio.
    
    Saranno gli Agenti della Polizia di Stato a svolgere i necessari accertamenti sulla
    
    dinamica dei fatti e le responsabilità delle persone fermate, alcune
    
    delle quali sono minorenni.
    
    Sarebbe invece un portatore di disagio psichico il maggiorenne
    
    coinvolto nell'aggressione.
    
    
    
    Per gli agenti della Polizia municipale, ricorsi alle cure del pronto
    
    soccorso, sono state dichiarate prognosi comprese fra i 5 e i 13
    
    giorni. La Polizia Municipale svolge regolarmente controlli sulla regolarità
    
    dei veicoli elettrici, che vengono spesso venduti come "biciclette" ma
    
    sono in realtà dei ciclomotori.
    
    L'acquisto di tali mezzi, spesso effettuato in buona fede dai
    
    compratori ma potenzialmente fraudolento da parte dei venditori,
    
    espone a gravi rischi per la sicurezza (in quando i guidatori non
    
    indossano il casco) ed al sequestro dei mezzi.
    
    Solo due giorni fa uno di questi mezzi è rimasto coinvolto in un grave
    
    incidente, proprio nella zona di via Giafar, ed il conducente, privo
    
    di casco, ha riportato gravi lesioni ed è tutt'ora in prognosi
    
    riservata. Da maggio dello scorso anno sono stati oltre 110 i mezzi sequestrati
    
    su un totale di 167 controlli.
    
    
    
    "I controlli effettuati dalla Polizia Municipale, in questo come in
    
    altri settori - affermano il Comandante Vincenzo Messina ed il Vice
    
    Comandante Luigi Galatioto - sono controlli certamente di legalità ma
    
    soprattutto finalizzati alla sicurezza dei conducenti e degli altri
    
    utenti della strada.
    
    Comportamenti e reazioni violente non avranno certo l'effetto di
    
    fermare i controlli né la determinazione degli agenti che li svolgono,
    
    in ogni zona della città dal centro alle periferie."
    
    
    
    "Chiunque aggredisca un agente di Polizia Municipale aggredisce
    
    l'intera Amministrazione comunale, chiunque, per qualsiasi motivo, si
    
    comporti in modo violento contro un agente, compie una violenza contro
    
    la città."
    
    Lo ha detto il Sindaco Leoluca Orlando commentando i fatti di ieri e
    
    ribadendo "con forza che i controlli di legalità sono controlli di
    
    sicurezza e che chi viola la legge sulla strada mette a repentaglio la
    
    propria ed altrui vita. Ben vengano quindi controlli, sequestri e
    
    sanzioni che possono salvare vite umane.
    
    L'Amministrazione comunale, dal Sindaco, agli Assessori fino
    
    all'ultimo dei dipendenti, sarà sempre a fianco di quegli agenti che
    
    svolgono con professionalità e correttezza il proprio lavoro,
    
    riservandosi di agire legalmente nelle forme opportune e possibili in
    
    base al Codice per essere a fianco del Corpo di Polizia Municipale."



 
C.S.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo