Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-04 15:48:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

22 nuove notizie dal 03/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Martedì 12 Luglio 2016
Emergenza rifiuti

Trovata soluzione per i Comuni Provincia Palermo


La discarica palermitana di Bellolampo 

Palermo 12 Luglio 2016 – Una soluzione, seppur accomodante, si è trovata, con la disposizione di un'area attigua alla discarica di Bellolampo. E' quanto è scaturito dall'incontro sull'emergenza rifiuti che sta interessando l'intera isola. “Alla fine ha prevalso il buon senso e si è trovata una soluzione per tutti” lo ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando, commentando l'esito della
    
    riunione che si è conclusa alla Presidenza della Regione tra il
    
    Presidente della Regione Rosario Crocetta, l'Assessore Regionale Vania Contraffatto, l'Assessore comunale Sergio Marino, il Presidente e Vice Presidente della RAP Roberto Dolce e Alessandra Maniscalco Basile.
    
    
    
    "Nel corso dell'incontro - spiega l'Assessore Marino - è stato riconosciuto che l'impianto TMB di Bellolampo per il trattamento dei rifiuti non può essere sovraccaricato oltre le 750 tonnellate quotidiane, per cui sta già operando e per cui è stato progettato. Grazie alla disponibilità della RAP
    
    e del Comune, sarà messo a disposizione dei Comuni della Provincia un'area all'interno di Bellolampo, entro cui saranno resi operativi degli impianti mobili di trattamento dei rifiuti che una volta trattati potranno essere conferiti in discarica".
    
    
    
    Sarà la Regione, con una propria ordinanza, a regolamentare ed autorizzare quanto è stato concordato in modo che tutti i comuni della Provincia possano uscire dalla situazione di emergenza.
    
    
    
    Il presidente ed il vicepresidente della RAP hanno "apprezzato che sia stato riconosciuto il corretto operato dell'azienda, ribadendo – nello spirito di collaborazione con gli Enti pubblici che la contraddistingue - che la RAP si considera un'azienda al servizio degli Enti locali e dei cittadini". Non è questo l'obiettivo finale;occorre trovare una soluzione definitiva per smaltire i rifiuti che altrove, in Europa, rendono profitto derivante dal loro riciclo. Se la stessa cosa si facesse in Sicilia di offrirebbe lavoro e si creerebbe un indotto nuovo e proficuo. Ma questa, per la politica, è un'altra storia ed un altro capitolo.



 
Giovan ni Prestigiacomo
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo