Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento 2016-12-04 06:57:45

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

18 nuove notizie dal 03/12/2016      
Login
Registrati
Siracusa - Sabato 20 Agosto 2016
Bando:aiuti famiglie disagiate con minori, disabili o donne in gravidanza


Giancarlo Garozzo,sindaco di Siracusa 

Siracusa, 20 Agosto 2016 – Pubblicato sulla home page del sito istituzionale (www.comune.siracusa.it) il bando per accedere al finanziamento dei progetti di Sostegno per l'inclusione attiva. L'avviso porta la firma dell'assessore alle Politiche sociali, Giovanni Sallicano. Le domande devono essere presentate a partire dal 2 settembre prossimo attraverso un modulo compilato che può essere scaricato dal sito del Comune o ritirato all'assessorato. Il bando prevede la concessione di un sussidio a famiglie povere con minorenni, disabili o donne in stato di gravidanza. Per la valutazione dei requisiti si fa riferimento al reddito Isee. L'erogazione avverrà dopo l'adesione a un progetto personalizzato di attività sociale e lavorativa. L’Assessorato alle Politiche Sociali e alla Famiglia rende noto che è stato pubblicato il Bando “PON Inclusione” per il finanziamento dei progetti di Sostegno per l’Inclusione Attiva (S.I.A.). Il SIA è una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti persone minorenni, figli disabili o donna in stato di gravidanza accertata. Il sussidio potrà essere confermato solo dopo l’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa . Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e bambini , che vengono individuati sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. Le attività possono riguardare i contatti con i servizi, la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia. Il SIA nel 2016 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:  Requisiti familiari: presenza di almeno un componente di minore età o di un figlio disabile, ovvero donna in stato di gravidanza accertata;  Requisiti economici: Isee inferiore ai 3000,00;  Valutazione del bisogno: da effettuare mediante una scala di valutazione multidimensionale che tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa, in base alla quale il nucleo familiare richiedente deve ottenere un punteggio uguale o superiore a 45. I requisiti di accesso saranno verificati sulla base dell’Isee in corso di validità. Per accedere al SIA è inoltre necessario che nessun componente il nucleo sia già beneficiario della NASPI, dell’ASDI, o di altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati o della carta acquisti sperimentale; che non riceva già trattamenti superiori a 600 euro mensili; che non abbia acquistato un’automobile nuova (immatricolata negli ultimi 12 mesi) o che non possieda un’automobile di cilindrata superiore a 1300 cc o un motoveicolo di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati negli ultimi 36 mesi .


Il sostegno verrà erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica , utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità. Dall’ammontare del beneficio vengono dedotte eventuali somme erogate ai titolari di altre misure di sostegno economico al reddito (Carta Acquisti Ordinaria, incremento del Bonus Bebè). Per le famiglie che soddisfano i requisiti per accedere all’assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori, il beneficio sarà corrispondentemente ridotto a prescindere dall’effettiva richiesta dell’assegno. Il Beneficio potrà essere richiesto con domanda da presentare anche agli uffici comunali competenti a partire dal 02/09/2016. Dovrà essere compilato l’apposito allegato modulo di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà e consegnato al Comune di Residenza insieme alla dichiarazione Isee in corso di validità. Il richiedente deve essere residente in Italia da almeno due anni.
    
    La domanda potrà essere presentata anche direttamente all’INPS, chiamando il Contact Center (numero verde da rete fissa 803164, numero a pagamento 06164164 da rete mobile ) o attraverso il servizio “Inps risponde”. Il beneficio sarà erogato agli aventi diritto dal gestore del servizio (Poste italiane ) mediante rilascio della carta acquisti e accreditamento beneficio. L’elenco dei beneficiari sarà predisposto dall’Ente Attuatore (INPS) secondo termini e modalità stabiliti. Eventuali maggiori informazioni saranno rese pubbliche per tempo.

 
Mauro Di Stefano
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo