Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 8:50

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 04/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Domenica 21 Agosto 2016
Al Centro storico prevalgano decoro e legalità Protesta di “Palermo Indignata”


Alessandro Bruno 

Palermo 21 Agosto 2016 - Palermo città globale, Palermo città multietnica e culturale ma a Palermo decoro e legalità si sono perse? I piccoli particolari che colpiscono attraversando il centro storico invaso da bancarelle d'ogni tipo, abusive, a danno dei commercianti che sono costretti a pagare le tasse per esercitare il loro mestiere. Non è la prima protesta che raccogliamo e diffondiamo. Quella del Movimento "Palermo Indignata" è l'ennesima ma l'Amministrazione sotto questo aspetto o è sorda oppure attua politiche diverse. Ecco quanto ci ha dichiarato il Presidente del Movimento, Alessandro Bruno. "In questi giorni di ferie, di pausa estiva, si assiste purtroppo alla mancata valorizzazione del centro storico di Palermo. In particolare, una delle più belle piazze della città, che accoglie una perla dal valore artistico e storico incommensurabile, come il teatro Massimo, si trasforma in un vero e proprio bazar a cielo aperto, tra bancarelle di merce contraffatta, pony,  carrozze fino a tarda notte e mancanza di rispetto della zona a traffico limitata di via Maqueda. Tale situazione è ai nostri occhi e agli occhi di tutti i cittadini e turisti una cattiva pubblicità: si ambisce a diventare città centro del mediterraneo, città europea, ma mancano le condizioni minime per rendere veramente fruibili le parti più belle e storiche della città.


Si deve, al contrario di quanto sta avvenendo, pianificare e regolamentare un maggiore controllo, di sicuro volto a rendere costanti nel tempo le condizioni di base per lo sviluppo economico e commerciale delle zone che turisticamente proprio nel periodo estivo dovrebbero sfruttare la contiguità con le nostre attrazioni storico artistiche. 
    
    
    
    Non si può accettare l'idea contraffatta di una Palermo che vive solo a fasi alterne il rispetto di alcune regole. Le contraddizioni sono sotto gli occhi di tutti, dalla gestione della musica dal vivo (oggi quanto mai repressa) alla gestione della vita nel centro storico."

 
Anna M.Azzarito
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo