Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento giovedì 8 dicembre 2016, 11:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

26 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Martedì 13 Settembre 2016
Alongi:"Ospedale Giglio.I reparti non vanno chiusi, sono eccellenza sanitaria”


Pietro Alongi 

  Palermo, 13 settembre 2016 - In merito alla ventilata chiusura dei reparti di Urologia, Neurologia, Oncologia, Medica Emodinamica e Chirurgia Vascolare l'onorevole Pietro Alongi (NCD)  ha incontrato medici ed operatori dell'ospedale San Raffaele Giglio di Cefalù. «Posso affermare con la forza dei numeri e non delle chiacchiere che l'eventuale scelta scellerata di chiudere questi reparti porterebbe nell'arco di pochi mesi al collasso dell'ospedale con ripercussioni drammatiche all'intero sistema sanitario del comprensorio delle Madonie, oltre che alla perdita di centinaia di posti di lavoro - ha commentato l'onorevole Alongi -. Pensare di chiudere il reparto di neurologia polo di eccellenza e centro di sperimentazione farmaceutica tra le quattro più importanti a livello nazionale che oggi sta sperimentando 27 nuovi farmaci e che assiste centinaia di pazienti che vengono da tutta la Sicilia e anche da altre regioni, è una follia. Idem per il reparto di urologia che con appena 18 posti letto e 5 medici solo nel 2015 ha effettuato oltre 800 interventi ed oggi, grazie alla collaborazione di un grande luminare quale è il  Professore Rigatti, è diventato riferimento per l'intera regione. Questi sono solo due esempi che riguardano i reparti a rischio del San Raffaele Giglio di Cefalù.


Invito, quindi, l'assessore Baldo Gucciardi, che è persona seria e qualificata, ad attivarsi affinché l'attuazione del decreto Balduzzi, ministro della Salute dal 2011 al 2013 non distrugga le eccellenze sanitarie siciliane. Credo infine che questa debba essere la battaglia di tutti, fuori dagli Schemi partitici, remando tutti in un'unica direzione: la salute dei cittadini - ha concluso Alongi -. Vigilerò e sarò al fianco dei pazienti, dei  medici e degli operatori sanitari. Lotterò con loro e per loro». 
 
I.C.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo