Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento giovedì 8 dicembre 2016, 11:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

26 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Mercoledì 21 Settembre 2016
I 90 anni dell’attrice Carla Calò


 

Palermo, 20 settembre 2016 – Compie 90 anni l’attrice palermitana Carla Calò, essendo nata il 21 settembre 1926. Dopo alcune esperienze teatrali allo Stabile di Catania, nel 1950 la Calò si trasferisce a Roma dedicandosi prevalentemente al cinema. Ha girato circa cento film (molti di co-produzione, col nome d’arte Carrol Brown), diretta da noti registi quali Carlo Ludovico Bragaglia, Camillo Mastrocinque, Riccardo Freda, Giuseppe Di Martino, Marino Girolami, Mario Bonnard, Sergio Corbucci, Lucio Fulci, Duccio Tessari, Giorgio Simonelli, Lucio Martino, Jean Delannoy, Mario Mattoli, Sergio Leone, Steno; ma, certamente il film che l’ha reso subito popolare è stato “Totò le Moko”, nel quale interpretava la zingara Suleima, innamorata di Totò. Una parentesi rivistaiola, con Macario in “Votate per Venere”, unica rivista che, tradotta e riadattata, fu rappresentata a Parigi.

Tra i suoi film ricordiamo, “Il Conte Ugolino”, “I misteri della giungla nera”, “FBI chiama Istanbul”, “Il Romanzo di un giovane povero”, “Veneri in collegio“, “La smania addosso” “Salvo D’Acquisto”. Ha lavorato con Clint Eastwood, Giuliano Gemma, Virna Lisi, Cristopher Lee, Lex Barker, Anna Maria Pierangeli, Joseph Cotten, Steve Reeves e con i concittadini, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Enzo Andronico e Nino Terzo.

 

Per ben tre volte ha ricoperto il ruolo di madre: di Alain Delon in “Tony Arzenta”, di Edwige Fenech in “Anna quel particolare piacere” e di Claudia Cardinale in “La ragazza di Bube”, ricevendo un premio speciale quale artista non protagonista. La Calò, inoltre, ha ricoperto il ruolo della Regina Elena, moglie di Re Vittorio Emanuele III (interpretato da Carlo Delle Piane), in “Il Re ed io”. Grande amica della Loren, si è distinta, anche, nell’edizione televisiva de “La Ciociara”. Notevole l’attività teatrale e televisiva con Paolo Stoppa, Lando Buzzanca, Renzo Montagnani, Giampiero Ingrassia, Edmund Purdom, Cesare Bocci. Carla Calò, alla quale è stato assegnato “L’Efebo d’Argento”, per il ruolo di governante nel film “Marianna Ucria”, ha dimostrato un naturale adattamento in tutti i generi: commedia, mitologico, poliziesco, drammatico, brillante e western. e non ha mai voluto la controfigura. Abbandonati i set cinematografici e i palcoscenici, oggi, la Calò vive in provincia di Rieti ricoprendo i ruoli di… mamma e nonna. felice.



 
Franco Verruso
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo