Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 2 dicembre 2016, 20:06

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

23 nuove notizie dal 02/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Venerdì 23 Settembre 2016
Cantiere Navale, via libera al bacino?


 

Palermo 23 settembre 2016 – Prima vedere cammello! Un antico detto arabo che significa che le parole riempiono il deserto solo di illusioni ma servo fatti concreti. La concretezza si potrà materializzare nel momento in cui inizino i lavori per il famoso bacino, tanto discusso. Un miraggio per alcuni, una possibilità per altri. Ma la Fiom vuole restare con i piedi per terra ed esprimere giudizi di merito solo quando si vede concretamente qualcosa. “Il protocollo d'intesa per la ristrutturazione dei bacini di carenaggio del Cantiere Navale è stato siglato nel lontano giugno 2010. Siamo nel settembre 2016 e in sei anni non è stato realizzato nulla. Si sono susseguiti soltanto incontri su incontri. Fino a quando non vedremo le lamiere in cantiere e i lavori al loro esordio resteremo sempre scettici a ogni annuncio”. Lo dice Francesco Foti, Rsu Fiom Cantiere Navale e componente della segreteria Fiom Cgil Palermo, commentando la notizia del via libera della Regione al nuovo bacino di carenaggio nel porto di Palermo, per l'adeguamento del bacino da 52 mila tonnellate e la realizzazione di uno da 80 mila tonnellate. “Aspettiamo i fatti concreti: ovvero la visita dell'ad di Fincantieri Bono, che il sindaco di Palermo ci ha preannunciato nell'incontro fatto ad agosto con i sindacati a Villa Niscemi. Visita alla quale – aggiunge Foti - parteciperà anche la Regione, l'assessorato alle Attività produttive, l'autorità Portuale. Ci aspettiamo all'incontro anche la presenza del ministro Del Rio per l'altro bacino da 150 mila tonnellate che dovrebbe essere finanziato dal ministero Infrastrutture. E anche in questo caso, un anno fa, Del Rio e il sottosegretario Faraone annunciarono che si sarebbe avviato l'iter per la realizzazione della struttura. E' passato un altro anno e non si è visto più niente”. 



 
Anna M.Azzarito
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo