Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 9 dicembre 2016, 13:51

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 08/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Sabato 8 Ottobre 2016
Edili.In assemblea con i disoccupati e i licenziati


Francesco Piastra,segretario Fillea-Cgil Palermo 

Palermo 8 ottobre 2016 – “Abbiamo chiesto incontri a tutte le istituzioni, ed agli enti appalti, per ricordare a tutti che il diritto al lavoro deve essere garantito, come è scritto nella Costituzione, ma nei fatti viene continuamente negato”. Lo sostengono i segretari di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, Ignazio Baudo, Antonino Cirivello e Francesco Piastra, che lanciano un appello alle istituzioni preoccupati dalla drammatica situazione occupazionale di Palermo, che si sta aggravando con l'ormai imminente completamento di alcune grandi opere sul territorio. E' il quadro emerso nel corso dell'assemblea con i disoccupati edili e i licenziati dei cantieri della Sis. L'incontro, che si è svolto presso la Cassa Edile, ha stabilito un piano di iniziative, per controllare e velocizzare l'iter burocratico e di realizzazione delle opere e dei cantieri che si apriranno nei prossimi mesi col Patto per Palermo, con la realizzazione dei depuratori, con il Piano triennale opere pubbliche, col recupero del centro storico e con le opere relative al raddoppio ferroviario Ogliastrillo -Cefalù. I sindacati degli edili hanno inviato richieste di incontro all'Autorità portuale, per gli investimenti sul porto di Palermo e di Termini Imerese, al commissario per le fogne e i depuratori per sbloccare i lavori al collettore fognario di Palermo e altre opere nei comuni di Trabia e Misilmeri, al sindaco della città metropolitana per le strade secondarie, ad Anas e Cas per le autostrade. Dal Comune di Palermo, inoltre, il sindacato degli edili aspetta la convocazione al tavolo per il monitoraggio degli appalti.


“L'assemblea all'unanimità ha deliberato – aggiungono Baudo, Cirivello e Piastra – che se non arriveranno risposte a breve termine, ai primi di novembre organizzeremo delle manifestazioni degli edili”. Ieri è emersa anche l'esigenza di chiedere una convocazione alla Tecnis, con la richiesta di incrementare di altre 65 unità i livelli occupazionali. E il 13 ci sarà un confronto con l'azienda “Toto Costruzioni”, che da due anni ha firmato il contratto con Rfi per il raddoppio ferroviario della linea da Ogliastrillo-Cefalù fino a Castelbuono, opera – ancora non partita - che potrebbe occupare fino a 500 dipendenti. 
 
D.S.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo