Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento giovedì 8 dicembre 2016, 11:31

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

26 nuove notizie dal 07/12/2016      
Login
Registrati
Palermo - Giovedì 27 Ottobre 2016


Palermo, 28 ottobre 2016 - “Per decenni, con molta probabilità, l’ex Provincia regionale di Palermo avrebbe gestito impropriamente le scuole di secondo grado di Partinico, considerato che il Comune, proprietario degli edifici che ospitano tutti gli istituti scolastici superiori del territorio, non avrebbe mai emesso un proprio provvedimento amministrativo di presa d’atto. In pratica, è come se il proprietario di una casa ospitasse un inquilino senza saperne nulla”. Lo afferma Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia, che prosegue: “Di fatto, però, in questi lunghi anni, l’ex Provincia ha materialmente provveduto alla manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le scuole superiori, dal pagamento delle bollette alle opere di riparazioni e alle ristrutturazioni, oltre ad avere messo i propri tecnici a disposizione dei presidi per la gestione dei PON finanziati dallo Stato, a cominciare da quello specifico per Bosco Falconeria. Adesso, dopo l’ingloriosa fine delle ex Province e la vergognosa vicenda dell’azienda agraria “Bosco Falconeria” legata all’istituto agrario di Partinico, abbandonata a sé stessa e a rischio di vandalizzata, l’istituto comprensivo “Ettore Majorana” di Palermo da mesi ha chiesto di poter utilizzare, per i propri 300 alunni iscritti nelle 16 classi di agraria, le strutture di Bosco Falconeria, ma finora non ha ricevuto alcuna risposta. Intanto, il Comune di Partinico sembra fare come le tre scimmiette: non vedo, non sento, non parlo, ma soprattutto non so. Come se cascasse dalle nuvole, risvegliandosi da un sonno profondo, soltanto adesso sta cominciando a comunicare con gli uffici del patrimonio della Città Metropolitana. In attesa che finalmente la vicenda possa trovare una soluzione, noi continueremo a vigilare affinchè vengano azzerati sprechi e disservizi”. 

D.S.

 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo