Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 8:50

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 04/12/2016      
Login
Registrati
Ragusa - Lunedì 31 Ottobre 2016
Cimiteri di Ragusa chiudono alle 13?




Cimitero di Ragusa Ibla 

Ragusa 31 ottobre 2016 - “Ragusa città normale? Assolutamente no. Siamo a due giorni dalla commemorazione dei defunti e cosa si sceglie di fare per il cimitero di Ibla? La chiusura alle 13. Sì, proprio così, i cimiteri che dappertutto la domenica, prima delle celebrazioni dedicate ai defunti, sono aperti sino alle 18 (a Modica e Scicli di certo) e sino alle 19 addirittura a Vittoria e Comiso, a Ragusa invece chiudono alle 13”. La denuncia arriva dai consiglieri comunali del Pd Mario Chiavola e Mario D’Asta. I quali aggiungono: “A Ibla cimitero chiuso ieri alle 13,20.

E immaginiamo che lo stesso sia accaduto anche a Ragusa centro e a Marina. E perché accade tutto questo? A chiederselo, sbalorditi, sono i cittadini, a centinaia, magari proprio quelli che si spostano dalle zone rurali infinitamente lontane dalla città per onorare i propri cari defunti.

 

Come mai in prossimità del 2 novembre debbono essere chiusi proprio i luoghi dove i defunti si vanno a visitare e cioè i cimiteri? Secondo noi è questa la vera differenza che fa una amministrazione normale (quelle delle città citate del comprensorio) rispetto a quella amministrata dai grillini. Qualcuno parla di risparmio. Ma davvero? Non riusciamo a vederlo poiché stamattina il cimitero di Ibla era aperto e piuttosto di prolungarsi sino almeno alle 17, il sindaco con il vivace assessore veneto, leggi Zanotto, hanno pensato di far chiudere alle 13. Siamo, a nome dei cittadini ragusani, profondamente disgustati da questa approssimazione amministrativa che i ragusani devono continuare a subire. Diciamo basta a queste scelte scellerate e irrispettose della tradizione”.



 

 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo