Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento sabato 3 dicembre 2016, 20:30

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

33 nuove notizie dal 02/12/2016      
Login
Registrati
Roma - Giovedì 3 Novembre 2016
Partnership fra Consorzio Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP e la Francia


 

Roma 3 novembre 2016 - Il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP riconosce nella sinergia che si crea fra soci, trasformatori, dipendenti e “Amici del Consorzio”, un punto fondamentale per la crescita e l’evoluzione dei vari partner e di conseguenza dell’agrume che rappresenta. E’ per tale motivo che il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP non si limita più a eventi prettamente dedicati al prezioso agrume, ma cerca di essere presente in momenti culturali, sportivi, formativi ed etici che facciano sia da supporto a chi condivide gli stessi valori di impegno, passione e squadra, ma anche veicolino l’importanza del messaggio di una corretta e sana alimentazione, elemento fondamentale per la mente e per il corpo. Il rapporto fra Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP e le Alliances Françaises d’Italia, grazie alla sede di Catania presieduta da Chiara La Russa Sudano, si è rafforzato durante il Colloque international Rome 2016 che si è svolto nella capitale italiana nei giorni scorsi.

L’evento internazionale, organizzato dalla Federazione delle Alliances Françaises in collaborazione con l'Institut français Italia e  il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma,che si è svolto all’interno del prestigioso Convitto  realtà retta da Paolo Maria Reale e con circa duemila alunni, dalla primaria a licei di differenti indirizzi, ha sottolineato come “La langue et la culture françaises dans une Europe en mouvement” non si debba limitare al periodo scolastico, ma come sia fondamentale coltivarla e utilizzarla soprattutto nel periodo lavorativo, in quanto sono ben mille e seicento le imprese francesi in Italia e mille e ottocento le imprese italiane in Francia.

 


    
    Tutto ciò rappresenta, a differenza di ciò che si crede, che la lingua francese, è importante per il mercato del lavoro e che l'Italia è il secondo partner economico per la Francia.
    
    Per tale motivo la presidente dell’Alliance française di Catania  ha organizzato con il Rettore del Convitto Vittorio Emanuele II di Roma un progetto di alternanza scuola lavoro  per preparare  gli studenti della 3 e 4 Esabac   ad accogliere i partecipanti al colloquio coinvolgendoli anche nell’attività che il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP ha effettuato durante le giornate di pre e durante l’evento.
    
    Il Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP grazie al rapporto all’insegna del lavorare insieme con l’Alliance Francaise di Catania, sta cercando di creare sintonia e rapporti fra i due Paesi facendo conoscere le molteplici qualità e bontà dell’arancia rossa IGP, sia come frutto fresco, sia come trasformato.


    
    L’incontro culturale e di formazione per i docenti di francese in Italia (sia d’Oltralpe sia del Bel Paese) che ha visto la presenza di duecento quaranta  partecipanti e le massime autorità francesi come Christophe Musitelli, consigliere culturale dell’Ambasciata di Francia e direttore dell’Istituto Francese in Italia, Fabienne Rondelli, addetta alla cooperazione educativa dell’Istituto Francese in Italia, Fabrice Placet, delegato generale AFI , Raffaele Romano, presidente della Federazione delle AFI e Manuela Vico coordinatrice del Comitato Tecnico e Scientifico, ha anche celebrato il 10° anniversario delle Journées pour le Français con brindisi di 
    
    prodotti che rappresentano l’Italia: vino e arancia.

 


    
    Il primo è stato offerto dalle Cantine Fratelli Barale di Dogliani, il secondo dal Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, grazie ai prodotti dei trasformatori Sibat Tomarchio con l’aranciata bio, che di recente è stata premiata al Salone internazionale del biologico e del naturale “Sana 2016”, e con il particolare e apprezzato amaro Amara di Rossa. 
    
    Questi prodotti, certificati perché utilizzano l’arancia rossa IGP rientrano nel progetto di filiera tracciata, al fine di valorizzare il patrimonio agrumicolo dell’Isola.



 
A.P.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo