Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento lunedì 5 dicembre 2016, 8:50

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 04/12/2016      
Login
Registrati
Siracusa - Venerdì 4 Novembre 2016
A proposito di... lealtà e trasparenza Riceviamo da Vinci e Sorbello


 

Siracusa 4 novembre 2016 - “Si parla tanto di lealtà e trasparenza amministrativa e poi in Consiglio comunale ci si prende in giro con stupidi giochetti”. E’ il commento di Cetty Vinci, capogruppo del Gruppo Opposizione, e del collega Salvo Sorbello, alla luce di quanto accaduto ieri mattina in Consiglio comunale.
    
    “Oggi si sarebbero dovuti trattare gli emendamenti al bilancio di previsione 2016, ma è emersa un'ennesima farsa che si può definire a colori – spiegano -. Non riuscendo a comprendere il numero degli emendamenti da discutere. La scadenza per la presentazione era stata fissata, infatti, alle 12 del 17 ottobre. Noi abbiamo presentato l'ultimo emendamento, il numero 94, alle 12:00 e, come giusto, non ci è stato possibile presentarne altri per sopraggiunta scadenza dei termini. Questa mattina, però, gli emendamenti da discutere sono risultati 95, fra cui, l’ultimo: un maxi emendamento presentato dalla maggioranza e protocollato alle 12:01. Già approvare un bilancio di previsione a novembre risulta incoerente e lascia il minimo spazio al Consiglio comunale se poi si fanno passare azioni come questa che non può essere definita leale. Nulla contro l’emendamento in se, ma contro i modi che sono stati utilizzati per portalo in discussione. Ricordiamoci che questo stesso Consiglio, in passato, ha approvato una proposta di delibera differente rispetto a quella inserita all'ordine del giorno”.
    
    Per questo, quindi, Cetty Vinci e Salvo Sorbello vogliono lanciare un appello al sindaco e a tutta l’amministrazione nel segno della trasparenza e della condivisione “sarebbe opportuno avviare un dialogo più consono con il Consiglio comunale che, per citare solo un esempio, è stato sempre tenuto all’oscuro sulle vicende giudiziarie che lo hanno colpito di recente.”



 
M.D.S.
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo