Giornale del Mediterraneo: Quotidiano d'Informazione

Anno XXVI - Registrazione Tribunale di Palermo n° 08 del 24.02.1990  Ultimo aggiornamento venerdì 9 dicembre 2016, 13:51

"IO DIRÒ LA VERITÀ"

(tratto dal primo dei sette costituti del filosofo Giordano Bruno 1548-1600 bruciato vivo come eretico a Campo dè Fiori - Roma )

21 nuove notizie dal 08/12/2016      
Login
Registrati
Ragusa - Lunedì 28 Novembre 2016
Rita Trovato, appello ai giovani:




La candidata a sindaco Rita Trovato, al cx in abito scuro, con i suoi sostenitori 

Scicli (Rg) 28 novembre 2016 - “Voglio chiudere questa splendida campagna elettorale così come l’ho iniziata. In questi giorni ho incontrato migliaia di persone, ho riscoperto il valore dell’essere sciclitani, quello stesso che voglio rilanciare all’ennesima potenza nella mia azione amministrativa. Ecco perché torno a ribadire le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare questa sfida, per la mia città e per i miei concittadini”. E’ Rita Trovato, candidata a sindaco di Scicli, sostenuta da sei liste (Udc, Pd, Laboratorio Scicli, Prospettiva Democratica, Scicli Popolare, Scicli in Movimento-Sicilia Democratica), a chiarirlo proprio nella fase della chiusura di una esaltante competizione elettorale. “Le ragioni della mia decisione di scendere in campo – dice – sono state motivate da un grande disagio, quello di vedere la mia città trascurata e maltrattata. E tutto ciò è accaduto per anni a causa di giunte instabili e dimissionarie. Certo, Scicli non merita tutto questo. Anche perché stiamo parlando di quello stesso posto che Vittorini ha definito tra le più belle città del mondo tanto da incantare personalità come Pasolini e Capossela sino ad arrivare ai nuovi sciclitani che decidono di prendere casa nei nostri quartieri oltre a tutti coloro che, giorno dopo giorno, visitano e scoprono questo scrigno barocco. Scicli merita una guida consapevole, un governo solido e con progetti chiari che guardino al futuro, per ridare lustro a una città in cui la gente torni a vivere bene, come dovrebbe essere in tutte le belle città. Ho già ribadito nel corso della campagna elettorale che non solo mi impegnerò in prima persona ma lo farò a tempo pieno, offrendo alla mia comunità un’amministrazione stabile ed efficace. Rimetteremo in moto l’economia, il turismo, il welfare, intratterremo proficui rapporti istituzionali con Palermo e con Roma (certo non possiamo procedere in maniera isolata) e ci proietteremo a diventare una città attiva a tutti gli effetti, in cui i giovani tornino per lavorare e facendo in modo che il benessere diventi prerogativa di tutti.


Sì è vero, non ho mai fatto politica. Ma questo lo ritengo un punto di forza che mi consentirà di affrontare i mille problemi della nostra città da una prospettiva differente. E poi come dimenticare il fatto che sono stata da sempre attiva nel mondo dell'associazionismo cattolico di base? Sin da piccola ho frequentato le parrocchie, divertendomi con attività, che tuttora svolgo, a stretto contatto con i giovani, mia autentica passione, i cittadini del domani. A tutti loro, agli uomini e alle donne di Scicli rivolgo l’invito a votarmi. Non mi appartengono l'aggressività e il politichese. Io sono per la cultura del fare. E nessuno mai potrà limitare o minare la mia autonomia e voglia di fare. Perché il nostro obiettivo principale sarà quello di costruire assieme la Scicli del domani”.
 
Mauro Di Stefano
 
 
Commenti (0)


Per inserire un commento è necessario effettuare il login. Se non sei ancora un utente registrato clicca sul link Registrati in alto a destra.


 



Quotidiano regionale d'informazione
Anno: XXVI
Direttore Responsabile: Tonino Pitarresi
Registrazione Tribunale di Palermo: n° 08 del 24.02.1990
Editrice: Associazione Zed
Direzione, Amministrazione: Corso Camillo Finocchiaro Aprile, 165 - Palermo